Notizie.it logo

Tablet Windows: comodità e risparmio con un solo acquisto

Tablet Windows

Più piccoli di un pc, ma più grandi di un cellulare, i tablet sono facili da usare. Il sistema operativo Windows li trasforma in netbook.

Tutti i vantaggi di una piattaforma desktop completa racchiusi in un tablet. Grazie al sistema operativo targato Microsoft, oggi si può. Già lo scorso luglio, la società americana ha lanciato la versione 10, più performante delle precedenti, regalando ai tablet Windows l’aspetto del pc e garantendo all’utente un’esperienza in mobilità, ad un prezzo più contenuto.

Comodo da usare e tascabile, il tablet può agevolare la vita di chi è sempre in movimento. La dimensione pocket, il peso più leggero e le prestazioni, sempre più simili a quelle di un computer vero e proprio, lo rendono ideale sia in casa che in giro. L’avvio rapido del device offre, inoltre, un’interazione immediata anche nelle situazioni meno agevoli.

Perché acquistare un tablet Windows

L’universo tablet, con gli anni, diventa sempre più ampio, offrendo all’utenza una vasta gamma di prodotti dai prezzi più svariati. Dal top a quello più economico, scegliere il dispositivo che fa per noi può diventare complicato e richiede, senza dubbio, qualche riflessione.

E allora, su quale modello o sistema operativo orientarsi? Non esiste una risposta universale. Che sia Android, IOS o un tablet Windows l’importante è che faccia al caso nostro. La scelta deve essere ponderata, con la consapevolezza che il dispositivo più adatto è solo quello che meglio si sposa con le nostre esigenze.

I tablet Windows 10, grazie al sistema operativo avanzato, offrono le prestazioni simili a quelle di un PC.
Veloci e scattanti, sono consigliati soprattutto per quei professionisti che puntano alla massima compatibilità e integrazione con l’ecosistema Windows. Si tratta di un buon compromesso per chi è alla ricerca della comodità touchscreen e, al tempo stesso, ha la necessità di svolgere operazioni più complesse, compatibili con quelle del proprio computer.

Su questi device, infatti, vi è la possibilità di lanciare gli stessi programmi Windows del pc, senza troppe interferenze. Da Office a Photoshop, si può usufruire degli stessi software, con uguale interfaccia e identiche impostazioni.

Con le funzioni più avanzate Windows dà il meglio di sé, rispondendo in modo più agevole ai comandi: dall’elaborazione grafica alla stesura di testi, fino alla creazione di database complessi non delude.

Si possono, inoltre, utilizzare le stesse periferiche del desktop come penne USB, mouse, tastiere. Spesso integrati con processori molto potenti, sono adatti a chi non si accontenta di un tablet consumer. Ancora poco sviluppate, invece, le applicazioni: Android e IOs continuano a primeggiare sotto questo punto di vista.

Comodità del tablet

Più piccoli di un pc portatile, ma più grandi di uno smartphone, i tablet sono la soluzione più comoda per chi vuole restare sempre connesso, in ogni situazione. L’interfaccia più semplice ne garantisce l’uso anche a chi non ha grande dimestichezza con il computer, mentre la velocità di accesso e di accensione ne consente l’utilizzo in qualunque momento. La mattina appena svegli, mentre si sorseggia un caffè, cosa c’è di meglio per “sfogliare” il giornale e aggiornarsi su meteo, oroscopo e ultime notizie? O anche sui mezzi pubblici, è l’ideale per giocare, connettersi con gli amici, o navigare sul web.

A letto, prima di dormire, o allungati su un divano si può guardare un video, ascoltare musica o leggere un bel libro, senza affaticare la vista.

Migliori tablet Windows

Ma in un panorama così vasto come orientarsi senza prendere una cantonata? C’è solo l’imbarazzo della scelta. Proviamo a suggerire qualche idea. Con Intel Core i5 o i7, fino 16 GB di RAM e un minimo di 128 GB di memoria interna, Surface Book, creato da Microsoft, è nato per dominare il mercato. Le prestazioni sono invidiabili, ma il prezzo non è accessibile a tutti. La batteria ha una autonomia di circa 10 ore. Se si acquista Surface Book non lo si fa per navigare in internet o utilizzare i social network. Sarebbe uno spreco di denaro.

Per i meno esigenti, con un badget limitato, c’è la possibilità di scegliere una casa cinese. Il Chuwi Hi10 Plus una tavoletta di tecnologia a meno di 200 euro ha un buon rapporto qualità/prezzo.

Monta un processore Intel Atom 5X quad core Cherry Trail che opera fino a 1.93 Ghz, 4 GB di RAM DDR3, 64 GB di memoria interna (espandibili), batteria da 8400 mAh, ma la cosa più interessante sono i due OS sullo stesso dispotivo. All’avvio infatti potremo scegliere tra il Tablet Windows 10 e Remix OS 2.0, una personalizzazione di Android.

Ottimo rapporto qualità prezzo anche per Acer Switch One 10 un 2-in-1 dal display LCD IPS da 10.1”. Il processore è un Intel Atom x5-Z8350 da 1.44GHz, una GPU Intel HD Graphics, 2GB di RAM e una memoria interna da 64GB espandibile con le microSD. Dispone inoltre, di una porta USB 2.0 full size, una porta microUSB e una porta MicroHDMI. Supporta Wi-Fi, Bluetooth. La batteria di 5910 mAh offre un’interessante autonomia. Puoi scegliere tra quattro modalità: Notebook per la digitazione, Pad per l’uso della funzione touch oppure Tent e Display per l’intrattenimento.

Perfetto per navigare su internet, per prendere appunti in office o per qualsiasi altro utilizzo leggero e che non richieda grande capacità di calcolo.

Come risparmiare

Una scelta intelligente per chi ha interesse a risparmiare potrebbero essere i dispositivi 2-in-1 che, con l’ausilio di tastiere, si trasformano in veri e propri notebook. Più economici di un portatile, questi tablet garantiscono una buona prestazione, sia nei momenti di intrattenimento che durante quelli di produttività.

Per chi non può permettersi di spendere troppo, la soluzione migliore è un modello più ‘basic’. O ancora, perché non indirizzare la propria scelta su brand cinesi, spesso poco conosciuti, ma sempre più competitivi? Colossi dell’informatica che offrono alternative essenziali e funzionali, costruite con materiali non pregiatissimi, ma solidi. Dispositivi che permettono di compiere più o meno tutte le operazioni indispensabili, senza dover però spendere un patrimonio.

Il consumatore più oculato potrà così scegliere prodotti con scocche in policarbonato piuttosto che in alluminio, o altri device meno belli dal punto di vista estetico, ma che per hardware, software o design non hanno quasi nulla da inviare a prodotti di gamma superiore.

Un esempio è il Teclast X80 Pro: un tablet cinese da 8″ in dual-boot.
Gli utenti consumer, che fruiscono soltanto dei contenuti multimediali, puntino invece a un dispositivo con componentistica interna più potente, così da garantirsi risorse superiori per le applicazioni più pesanti.

Un’altra idea di risparmio per chi ha una famiglia numerosa potrebbe essere quella di optare invece per un dispositivo con sistema di content control. Permetterebbe a tutti i membri di utilizzare il device, ma garantirebbe al primo utilizzatore di mantenerne il pieno controllo. Condivisione con gli altri sì, ma con il suo comando!

© Riproduzione riservata
Leggi anche