Polaroid: pellicola istantanea per risultati immediati

Tutte le curiosità sulla polaroid.

Uno degli oggetti che ancora oggi conserva il suo fascino vintage è senza ombra di dubbio la macchina fotografica del passato, ovvero la polaroid. L’antico strumento utilizzato per catturare i migliori momenti quotidiani e non solo, è ancora oggi un prodotto molto richiesto sul mercato di tutto il mondo.

Sarà il suo fascino vintage o la capacità di avere nel giro di pochissimo tempo l’istantanea appena stampata, a rendere tale oggetto tanto ammirato e ambito. Se siete fan anche voi della polaroid oggi ripercorreremo la sua storia e vi dare alcuni consigli per tutti coloro che hanno intenzione di acquistare tale accessorio.

Mito dell’istantanea

La fotografia istantanea, detta più istantanea o Polaroid, è un particolare tipo di stampa fotografica che permette di ottenere fotografie in tempo molto breve.

Infatti nel giro di pochissimi secondi, in seguito a uno scatto, è possibile avere la a portata di mano. Le più popolari macchine fotografiche in grado di compiere tale metodo sono prodotte dallaPolaroid Corporation.

Il brevetto della Polaroid consiste in una specifica fotocamera in grado di contenere una cartuccia. All’interno si trova una serie di fogli fotosensibili, coperti singolarmente da una pellicola impregnata dal lato, a contatto con il foglio stesso di una sostanza reagente.

Una volta impressionata, occorre che la carta venga estratta manualmente dalla fotocamera.

Dopo aver atteso circa 60 secondi, può essere separata dal foglio che presenta il reagente. In tal modo si lascia un’immagine impressa direttamente in positivo. Inoltre, si facendo si ha anche l’eliminazione del passaggio del negativo. Si tratta di un metodo che richiedeva l’uso di una camera oscura per consentire lo sviluppo fotografico.

Il sistema nasce in bianco e nero per poi svilupparsi nel corso degli anni con nuove tonalità di colore, senza però raggiungere la qualità professionale di una macchina fotografica moderna.

Pellicole istantanee

Nel 1948 la Polaroid Corporation mise nel mercato un sistema di fotocamere e pellicole abbinate che consentiva di ottenere un’immagine positiva in B/N entro qualche minuto dalla esposizione. Tale sistema era in grado di fornire delle immagini singole di formato quadrato ridotto.

Ciò era possibile grazie all’utilizzo di un film-pack che conteneva per ogni scatto la pellicola negativa e la carta destinata a divenire il positivo.

Inoltre presentava anche una fialetta di stagnola con i reagenti chimici riguardanti lo sviluppo e il trasferimento a contatto dell’immagine.

Tirando manualmente una linguetta sporgente, il negativo e il positivo fuoruscivano dalla fotocamera accoppiati come una sorta di sandwich. La “farcitura” era costituita dai reagenti chimici sparsi dalla fialetta schiacciata. Infine, separando gli elementi del sandwich, si otteneva il positivo unico e un negativo da gettare perché non riutilizzabile.

Come scegliere

La polaroid è certamente uno strumento che nonostante l’avanzare del tempo, riesce a conservare un fascino unico e inimitabile. In molti ancora oggi collezionano questo prodotto così vintage, per puro scopo di esposizione. C’è chi invece preferisce acquistare tale strumento per immortalare i momenti più importanti della sua vita.

Per coloro che amano utilizzare la polaroid è giusto prestare particolare attenzione a una particolare questione. Occorre domandarsi quale sia il giusto modello di pellicola istantanea da acquistare per l’utilizzo della propria fotocamera? Anche qui il mercato dispone di una vasta gamma di opportunità a cui fare riferimento per la scelta che al meglio risponde alle proprie esigenze.

In particolare occorre fare una precisa distinzione sue due modelli: pellicole piane e pellicola in striscia. Le pellicole piane per utilizzo nelle fotocamere a banco ottico sono anche chiamate lastre, con riferimento agli albori della fotografia, in cui il supporto dello strato fotosensibile era una lastra di metallo o di vetro. Si dividono in:

  • scatole contenenti pellicole di grande formato per uso professionale, da caricare una alla volta in camera oscura nei telai porta pellicola delle fotocamere da studio;
  • caricatori contenenti più pellicole sovrapposte di medio formato (film-pack), da inserire direttamente nella fotocamera in piena luce.

Per quanto riguarda invece le pellicole a nastro, dette comunemente anche in striscia sono disponibili in due modelli:

  • cassette contenenti due bobine (cedente e ricevente) di facile inserimento ed estrazione dalla fotocamera, pensate per un’utenza popolare;
  • cartucce contenenti la sola bobina piena, destinate (almeno fino all’avvento delle fotocamere superautomatiche), ad un’utenza in grado di “caricare e scaricare” correttamente la pellicola;
  • rullini contenenti la pellicola in spire strettamente avvolte, con carta di protezione al retro per tutta la lunghezza o anche soltanto la protezione di un nastro leader, formante le spire più esterne. Più critici da manipolare e destinati prevalentemente a professionisti ed utenti esperti, in possesso di fotocamere “medio formato”.

Come si usa

Una volta compresa quale modello risulta essere adatto alla vostra polaroid, occorre capire come si utilizza tale strumento. In merito a ciò basta semplicemente seguire i nostri consigli. In particolare si tratta di 3 passaggi facili da seguire.

  1. Una volta presa la propria polaroid e inserito all’interno la giusta pellicola istantanea, cercate un soggetto da fotografare. Non occorre fare uno sforzo eccessivo. Basta guardarvi intorno e cercare ciò che più di ogni altro vi soddisfa. Puntate su qualcosa di semplice come un oggetto, un panorama o una persona.
  2. In linea generale, è opportuno scattare almeno ad alcuni metri di distanza dal soggetto. Anche se molte fotocamere dispongono di una sorta di lente macro, quest’ultima è efficace entro una distanza di 30 o 60 cm dal soggetto, perciò la tua immagine sarà probabilmente anche più sfocata di quanto sarebbe stata altrimenti.
  3. Una volta stampata occorre aspettare alcuni secondi per rendere possibile lo sviluppo della propria foto. Lasciate riposare e una volta pronta avrete scattato la vostra prima foto in polaroid.

Dove acquistare

Per quanto riguarda l’acquisto di tale prodotto, non avete che l’imbarazzo della scelta. La polaroid è infatti uno strumento da sempre molto in voga ed è facilmente possibile recuperarlo. Nonostante il mondo delle macchine fotografiche abbia fatto passi da gigante, ancora oggi è possibile trovare in vari negozi di elettronica tali oggetti vintage anche a prezzi non eccessivamente alti.

Se volete andare sul sicuro, Amazon è il miglior porto a cui attraccare. Basta digitare sull’apposito pannello di ricerca la parola polaroid per avere davanti a voi una vastità di offerte su tale prodotto. Non vi resta che cercare e scegliere!

Scritto da admin
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Migliori smartphone: migliori modelli economici sul mercato

Tablet Windows: comodità e risparmio con un solo acquisto

Leggi anche
  • scarpe primaverili da uomoScarpe primaverili da uomo: i trend del 2021

    Le scarpe primaverili da uomo si distinguono in base a vari modelli, quali calzature da ginnastica, ma anche eleganti come le polacchine.

  • ebayEbay: come funziona e perché viene utilizzato in tutto il mondo

    Vendere o acquistare in tutta sicurezza: Ebay come funziona

  • modaIIShein, come annullare un ordine: le informazioni

    Hai cambiato idea su un ordine fatto? Ecco tutte le istruzioni su Shein, come annullare un ordine.

  • 
    Loading...
  • asos-come-funziona-coverAsos: come funziona il sito dello shopping online?

    Asos è un brand di moda britannico che gestisce un sito di shopping online davvero trafficato. Vediamo come funziona.

  • Ebay consegnaEbay, come cambiare indirizzo di consegna per ricevere la merce

    Tutto quello che devi sapere su Ebay, come cambiare indirizzo di consegna per assicurarti di ricevere il tuo ordine dove preferisci.

Contents.media