Notizie.it logo

Acquistare un Notebook: come poter scegliere un buon modello

Acquistare un Notebook: come poter scegliere un buon modello

Come scegliere il modello Notebook più adatto alle nostre esigenze? Ecco una guida e alcuni consigli utili da seguire.

In questa guida descriveremo le caratteristiche fondamentali che bisogna prendere in esame durante la fase di acquisto di un Notebook, per consigliare anche ai meno esperti cosa è giusto osservare dalla scheda tecnica, per finalizzare il proprio acquisto.

Acquistare un Notebook: come scegliere il modello migliore

Perché comprare un Notebook? Per Notebook si intende un computer il cui schermo varia da 12/13 pollici ad un massimo di 20 pollici ed è concepito per essere portatile e facilmente trasportabile, quindi adatto in caso occorra spostarlo in modo frequente. La prima domanda da farsi prima di prendere una decisione riguarda il motivo per cui serve il Notebook in questione: se il suo fine sarà quello di supportare programmi pesanti, come videogiochi ad alte prestazioni, avrà quindi caratteristiche diverse da quelle che dovrebbe avere se venisse utilizzato solo per chattare o fare ricerche di qualche genere. Anche il budget ha la sua importanza, perché in base alla spesa da affrontare cambiano le qualità delle componenti e della memoria, a prescindere dai modelli e dalle offerte notebook.

Dimensioni e finitura dello schermo. Le dimensioni dello schermo sono condizionate dall’uso che deve sostenere: se il Notebook viene utilizzato in mobilità, dimensioni dello schermo fra i 12 ed i 15 pollici sono più che sufficienti, se invece deve rimanere stabile all’interno dell’arredamento e sostituire pienamente un pc di tipo fisso, allora si può optare per dimensioni maggiori dello schermo, fino appunto ad i 20 pollici. È bene precisare che le misure espresse in pollici riguardano la diagonale dello schermo.

Per finitura dello schermo si intende quello strato inserito davanti al pannello del pc, che può essere di tipo lucido oppure opaco. La decisione in merito a questa specifica caratteristica dipende dall’ambiente dove il pc viene posto: se la stanza è poco luminosa, è importante che lo schermo lo sia e quindi la finitura lucida risulta la più indicata; si opti per uno schermo opaco nel caso in cui lo stesso sia sottoposto ad un’intensa luminosità da parte dell’ambiente esterno.

Risoluzione dello schermo. Per risoluzione dello schermo si intende il numero di pixel che in orizzontale ed in verticale compongono le immagini che possono essere supportate dal pc. Maggiore è la risoluzione, migliore è la qualità di visione della schermata.

È chiaro dunque che se il fine del Notebook comprende l’utilizzo ludico, il videogioco verrà visualizzato meglio con una risoluzione più alta. In caso invece il suo utilizzo sia legato ad altri scopi, come i social, le chat, o come strumento lavorativo, una soluzione più bassa appare più adeguata: l’importante è non scendere mai sotto i 1.024 x 768, per non avere una qualità del tutto scarsa.

Processore e Memoria RAM

Per quanto riguarda le differenze fra processori, anche queste hanno motivazioni inerenti all’uso che se ne deve fare: processori più potenti supportano programmi ed installazioni più pesanti, mentre per altri usi è possibile optare per per caratteristiche più moderate e quindi più economiche, essendo la qualità del processore strettamente legata al prezzo del prodotto. È consigliabile quindi che il Notebook sia dotato di frequenze in MHz elevate perché offra prestazioni più importanti, dato che il processore non si può cambiare. Per memoria RAM si intende la quantità di informazioni che un Notebook è in grado di registrare in modo temporaneo circa i programmi in esecuzione. Per essere più chiari: maggiore è la memoria RAM, più facile é che i programmi eseguiti siano in numero maggiore. Il programma che, per eccellenza, si avvale di questo processo, è proprio il sistema operativo, durante ogni accensione ed avvio del pc. Ma la memoria RAM supporta anche tutti gli altri programmi che vengono utilizzati riguardo tutti gli ambiti possibili. La quota minima che dovrebbe essere presa in considerazione per un Notebook è pari a 4 GIGA di tipo DDR3 o DDR4 con una frequenza MHz elevata.

Porte e connettori. Così come la conformazione interna ed esterna, anche le caratteristiche accessorie dovrebbero essere ben studiate: è importante infatti che un Notebook sia dotato di diverse porte USB, di un lettore per schede SD, di una presa Ethernet, di una presa jack per cuffie e microfono e di un’uscita di tipo video, oltre di altoparlanti stereo di buona qualità e, nel caso in cui fosse ritenuto utile, anche di bluetooth 5.0. Tutte questi sistemi dI connessione, rappresentano metodi di ampliamento della memoria, di inserimento chiavette e di operazioni riguardanti l’interconnessione di più mezzi tecnologici e sono utili sia in ambito lavorativo, sia in ambito ludico.

Conclusione

È normale quindi pensare che le caratteristiche di un Notebook siano influenzate interamente dal bisogno personale del consumatore, che, a seguito di queste linee guida, potrà farsi la propria idea su ciò che viene implicato scegliendo un prodotto piuttosto che un altro.

Le schede tecniche che accompagnano il Notebook vanno quindi lette ed analizzate secondo i principi qui descritti senza che venga tralasciata alcuna specifica affinché il pc possa avere una vita mediamente lunga.

Per farsi un’idea circa la spesa da sostenere: un Notebook di media qualità si aggira fra i 300 € ed i 500 €. Più si sale con i prezzi, migliori sono le prestazioni che vengono garantite.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche