Saldi estivi 2022: quando finiscono regione per regione

I saldi estivi, come quelli invernali, sono fondamentali per dare una scossa all’economia. Quest’anno sono iniziati il 2 luglio, ma quando terminano?

Ogni anno gli amanti dello shopping, e non solo, attendono con ansia l’inizio dei saldi. Quest’anno gli sconti estivi sono iniziati, in quasi tutta Italia, il 2 luglio e dureranno per circa 6 settimane. Ogni regione, però, ha scelto autonomamente la data di fine saldi. Ecco quando termineranno.

Intanto qui trovi le promozioni imperdibili di agosto di cui approfittare:

Saldi estivi 2022: fino a quando ci saranno?

Come anticipato, la data di inizio dei saldi estivi 2022 è stata il 2 luglio. Mentre, la data in cui i saldi estivi termineranno varia da regione a regione. Confcommercio ha diffuso il calendario ufficiale dei saldi estivi 2022. Ecco elencate tutte le Regioni e la relativa data in cui i saldi termineranno:

  • Piemonte 8 settimane 2022 (dal 2 luglio)
  • Sicilia 15 settembre 2022
  • Campania 30 agosto 2022
  • Emilia Romagna 31 agosto 2022
  • Abruzzo 60 giorni (dal 2 luglio)
  • Lazio 6 settimane (dal 2 luglio)
  • Valle d’Aosta 30 settembre 2022
  • Basilicata 2 settembre 2022
  • Calabria 30 agosto 2022
  • Friuli Venezia Giulia 30 settembre 2022
  • Veneto 31 agosto 2022
  • Liguria 16 agosto 2022
  • Marche 60 giorni (dal 2 luglio)
  • Molise 31 agosto 2022
  • Puglia 15 settembre 2022
  • Sardegna 30 agosto 2022
  • Toscana 60 giorni (dal 2 luglio)
  • Umbria 60 giorni (dal 2 luglio)
  • Lombardia 30 agosto 2022
  • Trentino Alto Adige 60 giorni (dal 2 luglio)
  • provincia autonoma di Trento 16 settembre 2022
  • provincia autonoma di Bolzano 12 agosto 2022

Saldi estivi 2022: come effettuare gli acquisti in sicurezza

La Federazione Moda Italia e Confcommercio ha stilato una serie di comportamenti da seguire, sia per gli esercenti che per i clienti, per acquistare in saldo seguendo le norme di sicurezza. Ecco cosa bisogna fare:

  1. Disinfettare le mani prima di toccare i prodotti
  2. I cambi, così come la prova dei capi, avvengono a discrezione del negoziante a meno che non si tratti di capi già danneggiati al momento dell’acquisto
  3. I pagamenti possono avvenire tramite carta di credito o contanti, anche se si favorisce la modalità di pagamento elettronica
  4. I prodotti in vendita in saldo devono avere carattere stagionale o di moda ed essere suscettibili di notevole deprezzamento se non venduti entro un certo periodo di tempo.
  5. È obbligo del negoziante indicare il prezzo normale di vendita, lo sconto e il prezzo finale.
  6. Per le riparazioni: se il prodotto acquistato in saldo ha bisogno di modifiche alle esigenze della clientela, il costo è a carico del cliente, salvo diversa pattuizione.
Scritto da Chiara Sorice
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Fotografia e computer: gli strumenti utili da scegliere

Maison du Monde: ecco tutti i prodotti in vendita e dove trovarli

Leggi anche
  • borse e scarpe in saldoOfferte saldi estivi 2022: gli sconti imperdibili su scarpe e borse

    I saldi estivi 2022 stanno per giungere al termine. Restano, però, ancora molte offerte se si è alla ricerca di scarpe e borse. Ecco dove acquistarle.

  • abiti in saldoSaldi estivi 2022, ecco tutti i capi di abbigliamento in saldo

    Sono iniziati ormai da un mese i saldi estivi 2022 in tutte le catene di abbigliamento, e non solo. Ecco dove acquistare ancora con i saldi.

  • 
    Loading...
  • costumi carnevale neonati 1Costumi neonati carnevale 2022: gli esempi interessanti

    Costumi neonati carnevale 2022: animale o super eroe?

  • acquistare scarpe donna moda stili diversiCome acquistare scarpe da donna per apparire alla moda in stili diversi?

    Ecco alcuni tipi di scarpe da indossare anche nel periodo più freddo dell’anno, per riscaldare i propri piedi mantenendo un tocco di classe e femminilità

  • saldi estivi 2021 lombardiaSaldi invernali 2022 in Liguria: quando iniziano e info

    Sono state ormai rese note le date dei saldi regione per regione. Vediamo ora nel dettaglio la scelta della Regione Liguria

Contents.media