Notizie.it logo

Cosa sono gli smartwatch e a cosa servono

cosa sono gli smartwatch, a cosa servono

smartwatch

Questo articolo riassume cosa sia uno smartwatch e come funzioni

Cosa sono gli smartwatch

Gli smartwatch sembrano apparentemente orologi digitali da polso. In realtà l’ampio schermo di cui sono dotati è touch screen. Questo consente di renderli unici e innovativi nel loro genere, proprio perché non si erano mai visti apparecchi del genere, se non nella moda degli ultimi anni. Gli smartwatch infatti sono dispositivi recenti che sono stati creati con un sistema molto simile agli smartphone. Il vantaggio è quello di essere maggiormente visibili e la possibilità di perderlo è ridotta, dal momento che si può tenere al polso tutto il giorno, esattamente come un orologio. In commercio ci sono diversi tipi di smartwatch, alcuni di marca e altri sono sottomarca di esportati dalla Cina. Quindi è sempre bene informarsi sulle caratteristiche di ogni singolo dispositivo per non incorrere nel disagio di ritrovarsi con un apparecchio guasto o mal funzionante in pochi giorni. Tra gli smartwatch delle migliori marche che ci sono in commercio troviamo: LG, Samsung, Huawei, Garmin, Asus, Kingwear, Xiaomi, Polar, Motorola.

Inoltre per la linea Apple abbiamo l’Apple watch. Ognuno ha i suoi vantaggi e le sue caratteristiche. Gli smartwatch comunque nascono sia come concetto di evoluzione della tecnologia, dal momento che la loro comparsa è considerata un’innovazione, sia come idea di praticità e di poter riunire “al braccio”, non solo le funzioni di un orologio ma anche quelle di un cellulare. Una combinazione perfetta che può solo aprire spazio a nuove idee e nuovi spunti creativi in più, per poter sviluppare qualcosa di sempre più futuristico e tecnologico. Il mercato degli smartwatch come anche quello degli Apple watch ha avuto grande successo sia tra i giovani e i giovanissimi, ma anche tra gli adulti che li utilizzano molto anche sul lavoro. Il sistema operativo dei principali smartwatch è Andorid Wear, mentre per gli Apple watch è WatchOS.

A cosa servono

Oltre che leggere la data e l’ora, dal momento che uno smartwatch ha praticamente le stesse funzioni di uno smartphone, vi è la possibilità di effettuare e ricevere sia chiamate che messaggi.

Uno smartwatch risulta più comodo rispetto ad uno smartphone anche per quanto riguarda le notifiche in generale. Questo perché, anche solo impostando il profilo in vibrazione ci si accorge delle comunicazioni o degli appuntamenti direttamente dal proprio polso, senza dover cercare il telefono nella borsa. In più si possono scaricare diverse app proprio come se fosse un cellulare. Possiamo avere comodamente le previsioni del meteo a portata di mano, ma possiamo anche installare applicazioni per chattare esattamente come se avessimo tra le mani uno smartphone. Tra le maggiori social app è possibile scaricare Whatsapp: inviare messaggi di testo, audio vocali ed effettuare chiamate on line. Inoltre se vogliamo chattare o caricare foto possiamo installare comodamente Facebook e, su alcuni modelli di smartwatch, possiamo impostare anche Instagram. Questo tipo di orologio è usatissimo anche nello sport. Si possono infatti collegare molte app specifiche inerenti all’attività fisica. Infatti può essere utilizzato nella corsa e in bici.

Basta un’occhiata al polso per sapere la velocità, i km percorsi e molte altre informazioni, senza dover dipendere da apparecchi più grossi e ingombranti. Se si vuole fare video o scattare foto, inoltre, magari anche durante sport estremi, con il vostro smartwatch sarà possibile, poiché diversi modelli possiedono un piccolo obiettivo per fare scatti o riprendere. Diversi orologi di questo tipo, in più, sono anche subacquei e quindi si possono indossare anche in piscina per contare le bracciate o tenere a mente altre peculiarità. E vi dirò di più! Se durante qualche sport o qualche attività extra, foste in giro da soli, e per caso vi faceste male, è possibile inviare un sms con le vostre coordinate geografiche che indicano il punto in cui vi trovate, specificando latitudine e longitudine. Infatti questo tipo di orologio “intelligente” include GPS e SOS, in modo da riferire comunicazioni di emergenze e di rilevamento di caduta.

Questo procedimento risulterà più comodo rispetto al dover effettuare una chiamata. Lo smartwatch si occupa anche della vostra salute perché include le app per il monitoraggio del sonno, svolgendo quindi la funzione di sleep tracker, la rilevazione del battito cardiaco e un sistema per il controllo costante e metodico del battito cardiaco, detto cardiofrequenzimetro. Lo smartwatch può contenere anche funzioni inerenti al fitness come ad esempio il pedometro, l’accelerometro e il consumo di calorie. Non mancano la bussola, il termometro, l’altimetro, il barometro e il cronografo. Tra le applicazioni base abbiamo il calendario, la calcolatrice e lo speaker. Inoltre può contenere le SDcard che sono riconosciute come memoria espandibile da un computer. Possiede batterie ricaricabili e Map display. In più può anche comunicare con le cuffie wireless, il microinfusore, l’head-up display e il microfono. Attraverso la funzione bluetooth è possibile inviare foto, canzoni e video. Insomma, il più delle volte gli oggetti più piccoli risultano essere i più comodi e allo stesso tempo i più ricchi di funzioni specifiche.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche