Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Ceretta fai da te in casa: guida all’acquisto dei migliori prodotti

ceretta

Questo articolo è dedicato alle donne che sono interessate a fare la ceretta da casa in modo autonomo.

La rimozione dei peli sul corpo è un trattamento che coinvolge tutte le donne fin dal periodo della pubertà e dell’adolescenza. Tutte vogliamo avere sempre la pelle liscia e morbida, anche quando all’ultimo momento ci chiedono di andare a fare un nuotata in piscina. Il problema dei peli risulta fastidioso soprattutto in estate quando indossiamo pantaloncini corti o comunque abbiamo la pelle più scoperta. Ogni donna prende in considerazione la cura di sé stessa e desidera essere attenta e perfetta nell’aspetto fisico. Utilizzare trattamenti che prevedono la rimozione dei peli in modo quasi apparente (nel senso che il giorno dopo che ci siamo depilate siamo punto e a capo a causa della crescita accelerata del pelo) è una soluzione da evitare. Tutte cercano qualcosa di efficace e duraturo che permetta loro di essere a proprio agio con le proprie gambe e il resto del corpo per il maggior tempo possibile senza dover pensare ai fastidiosi e poco estetici “peli”.

Ceretta fai da te

Diverse donne prendono in considerazione l’idea della depilazione fai da te per risparmiare.

All’inizio può essere comodo e sbrigativo recarsi dall’estetista per il trattamento, ma una volta che abbiamo constatato che farla spesso risulta un costo eccessivo, possiamo trovare l’economica soluzione di cimentarci noi stesse nell’ambito, per risparmiare un po’. Tra le possibilità casalinghe vi è il silk-epil, il rasoio e la crema depilatoria, ma il metodo senza dubbio più efficace rimane la ceretta. Questo perché il rasoio e la crema depilatoria hanno il difetto di far ricrescere il pelo duro e ispido e, tutto ciò, praticamente nel giro di uno o due giorni poiché esso non viene eliminato direttamente dalla radice, ma solamente in superficie. Il silk-epil è già più utilizzato rispetto alle due soluzioni descritte, perché agisce direttamente in profondità così da poter toccare gambe lisce fino a una settimana.

Però molte donne lo considerano un metodo molto doloroso e non del tutto efficace perché comunque la ricrescita è ugualmente rapida.

La ceretta, invece, tra i metodi elencati risulta la soluzione migliore per una sicura e duratura depilazione. Infatti il pelo tende a crescere dopo circa tre settimane così da poter avere gambe morbide più a lungo. Tuttavia anche la tecnica della ceretta con la tecnologia si sta utilizzando meno. Essa col passare degli anni sta lasciando posto all’epilazione laser che sempre più donne vogliono sperimentare, poiché in diversi casi permette una rimozione del 100% del pelo di modo che non cresca mai più. I costi del laser oltretutto sono stati ribassati rispetto ai primi anni in cui se ne è sentito parlare.

Comunque a chi ancora preferisce il metodo classico di depilazione, facciamo presente che ci sono diversi generi di cerette che si possono acquistare su Amazon, così come lo scalda cera e le strisce per la ceretta. In ogni caso ci sono diversi metodi di fare la ceretta. Noi analizziamo la ceretta araba e quella a caldo.

La ceretta araba è un metodo assolutamente fai da te che si prepara con un bicchiere di zucchero, mezzo limone, un bicchiere scarso di acqua, un cucchiaio di sale e due cucchiai di miele. Come si prepara? Versate l’acqua e lo zucchero in un pentolino antiaderente, poi fate bollire per alcuni minuti, fino a quando il caramello ottenuto diventa di un colore dorato. In seguito aggiungi il mezzo limone. I due cucchiai di miele sono consigliati per rendere l’azione ancora più delicata. In seguito mescola bene e immergi il composto nell’acqua fredda. Una volta che si è raffreddato, lavora il composto fino ad ottenere una palla.

Applica poi un filo di borotalco sulle gambe, per fare in modo che che il caramello eviti di attaccarsi alla pelle. Successivamente stendi la cera sulle gambe. Parti dalle caviglie e arriva fino alle ginocchia. Strappa infine con un gesto deciso e ricomincia l’operazione molto velocemente in tutta la zona che devi depilare.

Questo metodo risulta il più naturale e l’effetto dura comunque fino a tre settimane. Essendo una pratica molto delicata, risulta essere utile per donne che hanno problemi alle vene o che hanno capillari molto fragili poiché la temperatura del composto è moderata rispetto alla ceretta a caldo e quindi il calore non è eccessivo. È consigliato aspettare comunque che i peli siano lunghi almeno 5 mm perché il composto che prepariamo a casa aderisce meno della cera calda. Analizziamo invece ora più nello specifico come potete fare delle cerette a caldo comodamente a casa vostra e cosa dovete acquistare.

Cosa comprare

Ciò di cui avrete bisogno per fare la ceretta è: la cera per depilazione che solitamente la troviamo in barattoli, una spatola o un roll-on che servono per stendere la cera, lo scalda cera, che è un contenitore che serve per mantenere la cera calda durante la stesura sul corpo e per fare in modo che non si raffreddi, e infine le strisce della ceretta che si utilizzano per strappare via i peli.

Come spatola, possiamo munirci di questa in acciaio inox e manico in legno.

In alternativa ci sono queste 100 spatole stendicera in legno naturale. Hanno una superficie liscia e piatta, non danneggia la vostra pelle, utile e pratico. Si possono utilizzare per la rimozione delle sopracciglia e dell’area del viso e del corpo.

Cera

La cera calda è il metodo di ceretta più utilizzato. È una tecnica antica e abbastanza dolorosa, anche se efficace. Aiuta a depilarti ascelle, gambe e inguine. La depilazione è bene che venga effettuata su pelle pulita e asciutta. La cera calda si presenta sotto forma di palline di resina da sciogliere ed è un tipo di resina che imprigiona i peli di ogni lunghezza o consistenza a partire dalla radice. Viene distribuita sulla pelle con una spatola o un roll-on e, una volta asciutta, la cera viene strappata con un colpo secco. La depilazione di questo tipo viene effettuata con cera calda poiché è il calore più efficace dal momento che apre i pori e fa in modo di sentire meno dolore ed elimina i peli più facilmente. La ceretta a caldo è molto utilizzata dalle donne poiché si può fare comodamente anche a casa. Bisogna scaldare la cera in un contenitore oppure in un apparecchio specifico (scaldacera) che abbia un termostato per fare in modo che la cera rimanga ad una giusta temperatura. Nel caso volessi depilarti le gambe, stendi delle strisce di cera in modo da aiutarti con una spatola. Si parte dal ginocchio e si stende verso la caviglia. Dopo aver premuto la spatola e, quando la cera non aderisce più, è bene strappare con un colpo secco. Bisogna lasciare raffreddare la pelle prima di passare una seconda volta la cera, così da ottenere un risultato perfetto. Si fa la stessa cosa per tutta la gamba e anche per l’altra. Dopo la depilazione si eliminano i residui di cera con delle salviette imbevute in modo da idratare la pelle. Per le zone più sensibili come ascelle e inguine sono consigliate le strisce depilatorie a freddo o la ceretta araba che è a base di zucchero, acqua, limone e miele. In ogni caso si dice che la ceretta a caldo funzioni meglio di quelle a freddo, anche per quanto riguarda le parti intimi. Questo perché riesce a diminuire la crescita del pelo in sé e ad essere più duratura e più efficace.

Tra le cere che possiamo acquistare on line abbiamo questo barattolo di 400 ml al miele.

Oppure, sempre da 400 ml abbiamo questo al titanio rosa. Essa è una cera depilatoria liposulibile professionale. È morbida, cremosa e delicatissima. Fa in modo che lo strappo sia dolce e delicato. Non lascia filamenti ne residui. Si può utilizzare a una bassa temperatura.

Per quanto riguarda i consigli per un’ottima ceretta è bene fare la ceretta nel senso del pelo anche se in questo modo bisogna fare più applicazioni. Se si strappa la cera nel senso contrario la procedura è più efficace ma in questo modo si rischia che i peli diventino incarniti e che si formino brufoli rossi. Inoltre bisogna sempre tastare che la ceretta non sia troppo calda per evitare di bruciarsi. La ceretta è meglio farla quando i peli raggiungono la lunghezza di 5 mm sule gambe e di 6 mm all’inguine altrimenti rischiano di essere troppo corti. Per la depilazione all’inguine è consigliato tagliare i peli più lunghi e preparare una lozione esfoliante per fare in modo che i peli non si incarniscano. La tecnica della ceretta comunque è sconsigliata se si soffre di insufficienza venosa o di varici, perché il calore dilata i vasi sanguigni e a volte provoca piccoli ematomi.

Scaldacera

Durante la ceretta abbiamo sicuramente bisogno di uno scaldacera che fa in modo di mantenere la cera a temperatura calda senza lasciarla raffreddare. Se siete interessati ad un acquisto di scaldacera vi consigliamo questo modello professionale. È dotato di serpentina di riscaldamento, di dimensioni compatte e salvaspazio, di un coperchio in plastica trasparente e di un indicatore di temperatura.

Della Mealiss 10 abbiamo lo scaldacera di Plastimea Pro+. Questo apparecchio è concepito per scaldare tutti i tipi di cera. Il suo coperchio protettore è una garanzia supplementare di comfort per una depilazione perfetta.

Strisce ceretta

Le strisce per la ceretta sono utilizzate a rimuovere il pelo in profondità. Ve ne sono di diversi dimensioni a seconda della parte del corpo che vogliamo tenere in considerazione.

Tra le strisce per la ceretta che si possono acquistare on line vi è questo set di 100 pezzi con dimensioni 7×20 cm a 6,99€.

© Riproduzione riservata
Leggi anche