Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Come scegliere la migliore lavastoviglie sul mercato

Lavastoviglie: come funziona, caratteristiche, migliori marche

lavastoviglie

Tutto quello che bisogna conoscere sul funzionamento delle lavastoviglie e le migliori marche sul mercato

Lavastoviglie: come funziona

La lavastoviglie è un apparecchio la cui funzione è quella di lavare piatti, bicchieri, posate e oggetti utilizzati per cucinare o per mangiare. L’idea della lavastoviglie nasce anche come risparmio di tempo nel lavaggio manuale. Ma come funziona una lavastoviglie? Alla base di tutto vi è un motore elettrico che grazie ad un sistema di tubi che sono divisi per forma, dimensione e direzione, collegati all’interno, sono in grado di spruzzare acqua calda sulle stoviglie. Quest’ultime, proprio per il motivo del getto d’acqua dei tubi che sono appositamente sistemati per gradi, vanno divise negli appositi scomparti presenti all’interno della lavastoviglie per fare in modo che ogni posata riceva “il proprio” getto d’acqua. Ad esempio, i bicchieri, le ciotole e tutte le stoviglie che hanno forma concava vanno rivolte verso il basso. Gli oggetti più grandi e più sporchi vanno messi nella parte inferiore, mentre quelli più piccoli e più puliti nella parte superiore.

Bisogna evitare di sovrapporre le stoviglie il meno possibile. Le posate lunghe si posizionano sul fondo del ripiano superiore. Le forchette e soprattutto i coltelli vanno inseriti nell’apposito cestello con le punte verso il basso. Vi è un sistema di filtri autopulenti sul fondo della vasca che è in grado di ripulire continuamente l’acqua utilizzata, e dopo un po’ viene scaricata fuori e sostituita da acqua nuova a seconda delle diverse fasi del lavaggio. Solitamente le lavastoviglie hanno diversi programmi che si classificano per durata, temperatura di lavaggio e numero di risciacqui. Viene inserito il detergente nell’apposito vano. A seconda che esso sia in pastiglia o liquido vi sono due inserimenti differenti. Se si vuole cominciare da un prelavaggio si sceglie se acqua fredda o calda e se utilizzare il detergente oppure no. In seguito, nella prima fase, viene spruzzata acqua calda in una temperatura compresa tra i 45° e 75°.

Nella seconda fase, le stoviglie vengono risciacquate con acqua fredda per togliere eventuali residui di detersivo, e, nel caso, si aggiunge un ultimo risciacquo ad una temperatura di 65°. Vi è anche una finale fase di asciugatura delle stoviglie. Esse vengono asciugate, o attraverso il vapore creatosi nella vasca di lavaggio che viene aspirato, o in maniera impostata tramite un apposito ventilatore. Le lavastoviglie hanno inoltre un impianto addolcitore dell’acqua a resine a scambio ionico in grado di evitare la formazione di residui opachi e calcare sulle stoviglie.

Caratteristiche

Le lavastoviglie solitamente sono a incasso in un vano della cucina che si trova generalmente vicino al rubinetto dell’acqua, nella parte inferiore per non cadere immediatamente nell’occhio. Esistono anche le lavastoviglie da tavolo dette anche “a libera installazione” che sono molto più piccole e occupano poco spazio. Per quanto riguarda la scelta tra questi due modelli, consigliamo di considerare in quanti siete in famiglia.

Se siete una famiglia consigliamo le lavastoviglie ad incasso che sono più spaziose perché misurano dai 50 agli 80 centimetri di larghezza e possono contenere dai 12 ai 15 coperti. Questi sono i modelli standard. La lavastoviglie compatta, invece, lava tra i 4 e i 6 coperti, ed è consigliata per chi è single ed ha poco spazio, mentre il modello slim è perfetto per una coppia, e misura 50 centimetri di larghezza. Quest’ultima lava dagli 8 ai 10 coperti. Le lavastoviglie di solito si aprono dall’alto al basso e sono dotate di due ripiani. In tutti i modelli le stoviglie più sporche devono essere posizionate nella parte inferiore per il fatto che il getto è maggiore, mentre quelle più pulite si mettono nella parte superiore. Vi è un cestello estraibile che serve per contenere le posate durante il lavaggio. Per scegliere una lavastoviglie dobbiamo considerare il consumo idrico, il consumo energetico e la rumorosità.

Chi è in cerca di una lavastoviglie che consuma poco, deve considerare la classe energetica A+ o A++.

I modelli di classe energetica A+++ sono più rari e costosi. Tutte le lavastoviglie moderne sono dotate di sistemi di sicurezza tra cui il blocco in caso di malfunzionamento della pompa dell’acqua. Quando scegliete una lavastoviglie è importante leggere le etichette che elencano la classe energetica di appartenenza (dalla A alla D) in modo da consentire il risparmio energetico e meno consumi anche nelle bollette di casa. Tra le caratteristiche più importanti per la scelta di una lavastoviglie, è bene controllare anche il “brillantante” che è un componente che rende le stoviglie lucide e brillanti ed evita il calcare e l’opacizzazione. Inoltre bisogna informarsi se la lavastoviglie possiede un sistema di asciugatura. Questo a seconda dei modelli può essere a emissione, tramite una ventola di raffreddamento, e quindi un’asciugatura a freddo. Oppure l’altra modalità (a serpentina) è l’evaporazione dell’acqua in eccesso a fine lavaggio che asciuga “naturalmente” le stoviglie col calore.

Migliori marche

Eccoci arrivati alla sezione di acquisto delle migliori marche sul mercato!

Tra i brand più famosi che vendono anche lavastoviglie, citiamo ovviamente la Whirlpool.

ADP 7570 IX della Whirlpool è considerato uno dei migliori modelli di lavastoviglie in commercio. Ha dimensioni di 59 x 59,7 x 85 cm. Ha display incorporato, un tempo di ciclo di 230 min, il timer di avvio ritardato, e l’altezza regolabile al cestello superiore.

Un’altra rinomata marca che produce anche lavastoviglie è l’Electrolux Rex. Questo che proponiamo è un modello ad incasso dotato di sistema pure crystal. Le dimensioni sono 59,6 x 57 x 81,8 cm. I clienti Amazon che hanno ordinato questa lavastoviglie hanno valutato molto positivamente il prodotto.

La lavastoviglie da tavolo Amazonia 6 di Klarstein offre 6 programmi di lavaggio diversi in base al grado di sporco delle stoviglie: intensivo, normale, ECO, vetro, 90 minuti e rapido. Vi è incluso il cestello per le posate e l’acquastop. È caratterizzato da una struttura autoportante e può anche essere inserita a incasso. La lavastoviglie è dotata di un pannello di controllo che è costituito da 3 tasti funzione e dai simboli che corrispondono alle varie opzioni. Arriva a 1380 Watt di potenza e riesce a lavare fino a 6 coperti. Inoltre la classe A+ la rende ideale per una cucina ecologica ed efficiente. La troviamo in colore bianco e nero e in dimensioni diverse in modo da riuscire ad adattarsi al meglio nella vostra cucina. Il prezzo varia a seconda dell’altezza e della larghezza. La lavastoviglie Amazonia con il suo design a risparmio energetico e con la sua bassa emissione di rumori è ideale per la vostra casa.

Tra le migliori marche non possiamo non citare la Bosch, modello SMS58L18EU. Estremamente silenziosa con un design elegante, ha una dimensione di 60 x 60 x 84,5 cm. È dotata di display incorporato, blocco bambini, indicatore di tempo rimanente. Possiede la funziona Aqua Sensor, l’indicatore di sale e il filtro autopulente.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • Zurich ConnectZurich Connect, l'assicurazione online che ti permette di risparmiare sulla tua assicurazione auto e moto e di avvalerti di un servizio ...