Notizie.it logo

Pannelli solari: come funzionano, prezzi e vantaggi

pannelli solari

I pannelli solari sono ormai una realtà affermata. La crescita del mercato solare domestico ha determinato una rapida discesa dei costi di investimento, sempre più convenienti.

Sono differenti le tipologie e i costo dei pannelli solari ad uso domestico. In questa guida presenteremo le pricipali caratteristiche, i vantaggi e i benefici per chi installa questo tipo di impianto e per la comunità. Infine verrano presentati anche gli incentivi statali e le possibili detrazioni fiscali.

I pannelli solri sono ormai abbastanza diffusi, sono una realtà affermata. Proprio grazie alla crescita del mercato in questo ambito ha determinato una rapida discesa dei costi di investimento; questi negli anni sono diventati sempre più convenienti e competitivi. Inoltre, non bisogna perdere di vista la possibilità di ricorrere a incentivi statali e detrazioni fiscali.

Pannelli solari: come funzionano

Il termine pannello solare indica diverse tipologie di dispositivi: fotovoltaico, termico, termodinamico. Il punto di partenza è lo stesso: l’utilizzo dell’energia solare come fonte d’energia per le attività umane. Per ogni tipo di pannello, invece, le applicazioni e le tecnologie adottate sono molto diverse. Il pannello solare fotovoltaico trasforma l’energia solare in elettrica. Consente quindi di produrre elettricità che si può utilizzare in tempo reale per alimentare i consumi di una abitazione, dal frigorifero alla TV o lavastoviglie, fino a qualsiasi dispositivo elettrico.

Gli impianti possono funzionare come entità autonoma o in collegamento con la rete elettrica.

Il pannello solare termico, detto anche collettore termico, cattura il calore dell’energia solare, per riscaldare l’acqua sanitaria di casa. Con questa tipo di pannello non è possibile produrre energia elettrica ma solo riscaldare l’acqua. Incrementandone la potenza, si può anche coadiuvare l’impianto di riscaldamento dell’abitazione. L’ applicazione del solare termodinamico avviene su una scala più vasta rispetto a una semplice abitazione, permettendone un uso industriale. Disposti nell’area di una centrale solare termodinamica, i pannelli termodinamici agiscono come degli specchi che riflettono e concentrano la luce del sole verso un punto focale. Recentemente, il mercato sta proponendo la novità del pannello solare termodinamico ad uso domestico, con esiti piuttosto interessanti.

Vantaggi previsti

Con i pannelli fotovoltaici si riduce o si annulla del tutto il fabbisogno di elettricità prelevata dalla rete. Se connesso alla rete elettrica, permette di utilizzare tutta l’energia generata e non immediatamente consumata, attraverso un meccanismo di compensazione, chiamato “scambio sul posto”.

I connettori termici riscaldano l’acqua sanitaria per l’uso quotidiano. Sostituiscono dispositivi come lo scaldabagno elettrico e la caldaia a gas, ottenendo ugualmente l’acqua calda necessaria per l’uso domestico. Si tratta di un indubbio vantaggio economico che abbassa notevolmente la spesa in bolletta per gas e luce.

Un pannello solare termodinamico non necessita dell’installazione sul tetto e può essere collocato in terrazza, in giardino o sul muro. A differenza di quanto si possa pensare, il panello solare termodinamico è in grado di lavorare in qualsiasi condizione meteo e in ogni ora del giorno.

Infine, è molto importante sottolineare che il ricorrere all’utilizzo dei panelli solari rappresenta un enorme vantaggio, benefici per l’ambiente e, di conseguenza, anche per chi lo abita. Le emmissioni di sostanze inquinanti, infatti, vengo assolutamente ridotte, se non eliminate del tutto, durante la produzione di energia. L’energia solare è, appunto, definita energia pulita e rinnoabile.

Costi investimento

I prezzi di un impianto solare possono variare molto.

Il meno costoso è il pannello solare termico tradizionale. Il suo costo si aggira intorno ai 3mila euro, IVA inclusa. Il costo di un pannello solare termodinamico è, invece, un po’ più alto. I prezzi per l’installazione di un impianto fotovoltaico di medie dimensioni partano dai 6mila in poi. Il prezzo va aumentando a seconda delle caratteristiche ed esigenze dell’unità abitativa. Il costo dell’investimento si può dimezzare o diminuire anche maggiormente, grazie a eventuali incentivi statali e alle detrazioni fiscali. Quest’ultime nel 2017 coprono il 65% della spesa.

Il vantaggio economico derivante dall’installazione di pannelli solari non è solo per il singolo utente o il nuucleo familiare. Ci guadagna anche lo Stato, riducendo le spese pubbliche per l’importazione di materie prime come petrolio e gas. I pannelli solari, inoltre, contribuisco a ridurre l’impatto ambientale e l’inquinameto provocato dalla produzione di energia elettrica. L’energia prodotta dall’impianto a pannelli solari è definita energia pulita e rinnovabile.

Infine, l’uso dei pannelli solari comporta anche la riduzione delle spese pubbliche sanitarie e ambientali per risarcire e riparare i danni provocati dall’inquinamento.

Quindi, i pannelli solari solari portano con sè numerosi aspetti positivi; uno dei principali consiste nella non emissione di sostanze inquinanti nell’atmosfera. Di questi vantaggi non ne beneficia solo il singolo individuo, ma anche l’intera comunità e l’ambiente che ci circonda.

© Riproduzione riservata
Leggi anche