Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Notizie.it logo

Deumidificatore: guida completa all’acquisto

deumidificatore

Il deumidificatore è un elettrodomestico il cui compito è quello di ridurre l'umidità in eccesso in casa. Il deumidificatore è in grado di portare l'aria dell'ambiente casalingo ad una giusta temperatura in modo da evitare l'umidità e la secchezza.

Il deumidificatore è un elettrodomestico il cui compito è quello di ridurre l’umidità in eccesso in casa. Il deumidificatore è in grado di portare l’aria dell’ambiente casalingo ad una giusta temperatura in modo da evitare l’umidità e la secchezza. L’umidità a lungo andare può creare la muffa sulle pareti, i vetri gocciolanti degli infissi, i rigonfiamenti sotto l’intonaco dei muri o altri piccoli ma spiacevoli inconvenienti dati da una condizione termica sbagliata. Il deumidificatore non emana né caldo né freddo poiché il suo unico scopo è quello di eliminare l’umidità. Esso è in grado di mantenere una temperatura ideale e di provvedere al nostro benessere e all’intera casa. Ma come funziona un deumidificatore? Non appena esso viene acceso, inizia ad aspirare l’aria per poi spingerla all’interno con una ventola verso un meccanismo di raffreddamento che influisce attraverso un gas refrigerante. In questo modo il vapore acqueo presente nell’aria si condensa e l’acqua che si forma viene riversata in una vaschetta di raccolta che bisogna svuotare quando si riempie del tutto.

In fase finale l’aria fuoriesce all’esterno senza l’umidità di prima, in modo da risultare pulita e leggera.

Quando usarlo

Il deumidificatore può essere utilizzato sia d’estate, per eliminare l’afa, sia d’inverno, per evitare il freddo umido che colpisce soprattutto le case poco soleggiate. È bene utilizzarlo per prevenire ed evitare la comparsa di muffe e batteri, per evitare le macchie sui muri e per impedire che si rovinino le pareti e i mobili. Il problema dell’umidità si manifesta nelle camere dove c’è poca circolazione dell’aria. Inoltre, oltre al fatto di colpire la parte estetica della casa, essa può portare a raffreddori, asma, allergie e dolori articolari. Il deumidificatore è pratico da usare d’inverno anche quando si stende la biancheria: la temperatura ottimale farà asciugare molto più velocemente i vostri panni. Se il tasso di umidità supera l’80%, il nostro corpo può avvertire un caldo afoso oppure di freddo umido. Ricordate che comunque eliminare del tutto l’umidità non è corretto.

Se l’umidità si rivela minore del 20% subentra un ambiente secco che non favorisce benessere all’uomo perché porta a disidratazione, mal di gola e problemi di respirazione. La percentuale di umidità presente nell’aria per essere opportuna deve essere compresa tra il 40% e il 50%. Comunque si consiglia di acquistare un deumidificatore nel caso ci sia poco isolamento tra pareti e muratura, qualora ci siano stanze con uno scarso circolo d’aria e un utilizzo di materiali scadenti delle mura domestiche.

Quanto consuma

Il consumo di un deumidificatore viene calcolato a seconda della sua potenza. Solitamente questi generi di elettrodomestici come intensità variano tra i 300 e gli 800 W in base al modello. Una volta impostata la temperatura sull’apparecchio, esso opera tanto solamente quando viene acceso. Successivamente, non appena raggiunge la temperatura ideale, si aziona solo di tanto in tanto e consuma relativamente meno rispetto alla fase iniziale di quando viene messo in funzione.

Per fare un esempio, un deumidificatore da 300 W potrebbe consumare 0,3 kWh di energia elettrica nella prima ora di funzionamento e nelle ore successive molto meno. Lasciandolo acceso per 12 ore al giorno per un mese intero la spesa per l’energia elettrica risulta di circa 10 euro. Un condizionatore consuma molto di più.

Quale scegliere

Il deumidificatore consente di verificare qual’è la percentuale di umidità presente in casa. È anche in grado di impostare il grado che si vuole raggiungere avendo l’elettrodomestico in funzione. Negli apparecchi più recenti si può anche regolare la temperatura in modo da uniformarla in tutti i locali. A seconda del modello che desideriamo acquistare è possibile regolare le nostre preferenze dal pannello di controllo. Tra le proposte di deumidificatore che potete acquistare proponiamo questo della De’ Longhi. Toglie l’umidità in eccesso, asciuga gli indumenti e aiuta a ridurre i tempi di asciugatura degli indumenti.

È dotato di un filtro antipolvere lavabile e ha una pratica maniglia che lo rende facilmente trasportabile. Ha un livello di rumorosità molto basso.

Scontato al 65% proponiamo questo modello della Argo. Ha una dimensione compatta, un design elegante e il controllo digitale con display Led. Possiede un ampio serbatoio che raccoglie la condensa. Ha un dispositivo di controllo con segnalazione luminosa e un comodo attacco per lo scarico continuo della condensa.

Un altro modello davvero ottimo è questo della Mitsubishi, adesso ampiamente scontato. È un Electric MJ-E21BG-S1 ed è a controllo elettronico. Possiede un display con indicazione e impostazione del livello di umidità, ha uno scarico di condensa continuo e la funzione “Intelligent” per asciugare il bucato. È venduto e spedito direttamente da Amazon.

Venduto e spedito da Trotec24-it abbiamo il modello TTK 122 E che deumidifica in ambienti fino a 120 m² / 300 m³. È molto potente perché arriva fino a 0,7 kW.

Grazie alle rotelle nella parte inferiore è facilmente trasportabile da una stanza all’altra.

Se invece preferiamo un genere che non ingombri e che occupi poco spazio possiamo scegliere un mini deumidificatore. Ovviamente il risultato non sarà lo stesso perché toglierà l’umidità in uno spazio più ristretto ma i prezzi sono molto più contenuti e i consumi inferiori. È adatto ad un piccolo bagno, un ripostiglio, uno specchio o una finestra così da eliminare il vapore acqueo magari dopo una doccia. Può essere utilizzato anche per asciugare la biancheria e per la pulizia dell’aria nell’ambiente. Si spegne automaticamente nel momento in cui il serbatoio dell’acqua risulta pieno. Il vassoio si può estrarre e scorre facilmente. Risparmia parecchia energia ed è dotato di sensore touch.

Un altro mini deumidificatore è questo modello Pro Breeze ™ 1500 M, ideale per rimuovere muffa, batteri, umidità da camere da letto, bagni, caravan, ripostigli, uffici, garage. Riesce ad assorbire fino a 500 ml di umidità al giorno. Per essere un mini deumidificatore ha un serbatoio capiente da 1500 ml, ha lo spegnimento automatico e indicatore di riempimento a LED. È dotato di raffreddamento termoelettrico.
Ha un design compatto, portatile e leggero. Ha una potenza di 60 W.

Il problema “umidità” non è da sottovalutare. Acquistare un apparecchio che migliori la temperatura, crei beneficio alla salute e alle mura domestiche è importante per stare bene con sé stessi e con l’ambiente circostante.

© Riproduzione riservata
Leggi anche