Televisioni: quali sono le differenze tra LCD e LED

Le televisioni non sono tutte uguali. Una guida per orientarsi tra le tipologie, a partire dalla differenza di un display LCD e uno a LED

Il mondo delle televisioni non è mai stato così prodigo di proposte come negli ultimi anni. Se si vuole acquistare una nuova Tv, non è molto semplice districarsi tra i vari prodotti. A prescindere dalle marche o dal prezzo, a rendere tutto più complicato sono le dotazioni tecnologiche di queste televisioni.

LCD, LED, EDGE LED, OLED, QLED, HDR, al plasma, HD, 4K, Smart Tv: quale sarà il tipo di televisore più adatto alle nostre esigenze? In cosa si differenziano tutte queste varie tipologie? Quali sono i loro pregi e difetti? In questa guida all’acquisto, proveremo a rispondere alle domande, segnalando anche i migliori modelli di televisioni attualmente sul mercato nel rapporto qualità prezzo.

Tipologie di schermo

Basta girare all’interno di un qualsiasi negozio di televisioni, per rendersi conto della varietà di tipologie di schermo esistenti.

Tutte queste tecnologie lavorano in modo differente per raggiungere lo stesso risultato: offrire la migliore qualità possibilità dell’immagine. Ognuna sceglie una strada diversa, con i suoi punti di forza e di debolezza. Facciamo un po’ di chiarezza. Vediamo in cosa consistono le principali caratteristiche delle tipologie di schermo presenti oggi sul mercato.

Televisioni al plasma

Lo schermo al plasma è costituito da milioni di piccole celle riempite con una miscela di gas inerti.

Questi gas, stimolati dagli impulsi elettrici, illuminano i pixel sullo schermo. La tecnologia al plasma produce ottimi risultati in termini di contrasto e precisione del colore, soprattutto su televisioni di grandi dimensioni, da 42 pollici in su. Da qualche anno, molte società produttrici di televisioni hanno rinunciato a questa tecnologia, considerata ormai superata.

Televisioni OLED

OLED è l’acronimo di Organic Light Emitting Diode. E’ un sistema di retroilluminazione molto avanzato, che consente di ottenere ottimi colori e contrasti, lavorando su schermi molto sottili e flessibili.

Questa tipologia di schermo è attualmente in uso in televisioni di grande qualità, non sempre alla portata di tutti.

Televisioni QLED

L’acronimo QLED si riferisce a una nuova tecnologia, piuttosto simile all’OLED. Samsung ha però adottato questa denominazione anche per per riferirsi alla sua Quantum Dot TV. In questo caso, QLED si conforma come un progresso migliorativo della tecnologia LCD.

Delle tipologie di schermo più comuni, LCD e LED, parleremo più avanti.

Vediamo prima di conoscere qualche altra caratteristica presente in molte televisioni di ultima generazione.

TV curvo

Una delle ultime mode nel mercato delle televisioni è l’utilizzo di schermi leggermente curvi. La curvatura dello schermo non è una novità assoluta. Caratterizzava, infatti, anche le vecchie televisioni a tubo catodico. La differenza sta nel fatto che nella nuova tipologia la curva è verso l’interno e non verso l’esterno. E non si tratta di una differenza da poco! Con questo tipo di curvatura, si vuol rendere ogni pixel equidistante dagli occhi, offrendo una visione più soddisfacente.

Per raggiungere i migliori risultati ed essere davvero coinvolgente, il televisore curvo deve essere di grandi dimensioni. D’altra parte, uno degli obiettivi dell’adozione di questo tipo di formato consiste nel tentativo di replicare in casa l’esperienza del cinema. Con uno schermo curvo occorre però fare attenzione al proprio posizionamento. Se si guarda il televisore da una postazione troppo laterale, la curva può influenzare pesantemente la geometria dell’immagine.

Risoluzione Full HD, Ultra HD e 4K

La risoluzione Full HD è pari a 1920 x 1080 pixel. È una tecnologia piuttosto recente ma già in via di superamento. Con 3840 x 2160 pixel, l’Ultra HD è esattamente quattro volte superiore al Full HD. Il 4K è un ulteriore passo in avanti, assicurando immagini ancora più nitide e dettagliate. Le televisioni 4K consentono l’upscaling di un immagine in full HD all’Ultra HD. Attualmente ci sono poche possibilità di vedere contenuti televisivi in 4K nativo, in quanto la maggior parte dei canali televisivi trasmette in HD (anche se la situazione sta rapidamente evolvendo). Questo tipo di contributi è invece presente nella programmazione di compagnie che diffondono prodotti televisivi in streaming, come ad esempio Netflix.

HDR

Se l’Ultra HD o il 4K stanno aumentando in modo esponenziale il numero di pixel, l’HDR ha il compito di migliorarne la qualità. HDR è l’acronimo di High Dynamic Range. Questa sigla tradotta in italiano vuol dire “elevata gamma dinamica”. Si tratta di un concetto che ha già rivoluzionato il mondo della fotografia e si sta avviando a farlo anche con i video. L’intento dell’HDR è di riprodurre l’immagine nel modo più fedele possibile, imitando ciò che fanno i nostri occhi: distinguere e percepire le grandi differenze di luminosità presenti in natura. Tutti i produttori di televisioni concordano nel fatto che l’adozione diffusa di questa tecnologia rappresenterà un momento di svolta decisivo, cambiando totalmente la nostra percezione di visione dell’immagine televisiva.

Smart TV

La televisione “intelligente” sta conquistando porzioni sempre più rilevanti di mercato. Dotato di connessione ad internet, questo dispositivo è in grado di integrare i consueti contenuti televisivi con quelli della rete. Si possono così visualizzare contenuti video in streaming e on demand ma anche eseguire funzioni tipiche di computer, tablet o smartphone, come, ad esempio, consultare social network o scaricare e installare app.

Televisioni LCD

E’ il momento di soffermarci sulle tipologie di schemo più conosciute. La tecnologia LCD è basata sulle proprietà ottiche dei cristalli liquidi. L’acronimo LCD corrisponde infatti alla sigla Liquid Crystal Display. I cristalli liquidi sono uno stato della materia con caratteristiche proprie sia dei liquidi che dei cristalli. Gli schermi LCD sono prevalentemente di 2 tipi:

  • Passivi. Il pannello a cristalli liquidi riflette la luce ambientale. Questa modalità è comune nelle calcolatrici e nei vecchi cellulari.
  • Attivi. Il pannello è dotato di retroilluminazione, una sorgente di luce posteriore che modula i cristalli liquidi, producendo e gestendo l’immagine e i colori. Questa modalità è quella adottata da televisioni, computer, smartphone, macchine fotografiche, etc.

Televisioni a LED

I televisori a LED sono essenzialmente dei dispositivi LCD dotati di un particolare tipo di retroilluminazione. In questo tipo di Tv, il pannello viene illuminato con dei LED, al posto delle tradizionali lampade a fluorescenza, che caratterizzano invece il classico modello LCD. Con questo tipo di tecnologia si assiste a un miglioramento delle immagini, che appaiono più nitide e caratterizzate dalla presenza di una maggior gamma di colori. Diminuiscono, inoltre, i consumi energetici. Un altro vantaggio di questa tecnologia consiste nella possibilità di realizzare televisioni più sottili. Negli ultimi anni, la retroilluminazione a LED ha soppiantato quella a fluorescenza. Le TV dette LCD sono quasi completamente sparite dal mercato.

TV Edge LED

In questo tipo di televisore, i LED sono montati lungo i bordi del pannello. L’immagine offre livelli di contrasto superiori ai televisori LCD, senza raggiungere la qualità di quelle retroilluminate a LED. Il vantaggio di un acquisto di un televisore Edge LED sta nel prezzo. Si tratta infatti della tipologia a LED meno costosa.

Per quanto riguarda le migliori Tv Edge LED, Amazon offre un’interessante opportunità. Nel sito e-commerce è infatti offerta in esclusiva, una Smart TV da 24” prodotta dalla JVC a un prezzo davvero allettante. Compatibile con Netflix, questo televisore è dotato di connessione wifi integrata, porta USB, HDMI, Slot Common interface Plus (CI+), supporto al digitale terrestre di nuova generazione.

I migliori televisori a LED

Tv a LED Samsung

Il modello Samsung T22E390 è la soluzione ideale per chi desidera acquistare una TV a LED economica, dalle dimensioni ridotte. Si tratta di un 22″, equipaggiato con interessanti tecnologie, un vero piccolo gioiellino. Full HD, tramite la tecnologia Picture-in-Picture è in grado di visualizzare due contenuti simultaneamente. Contiene tutti i collegamenti necessari con altri dispositivi ed è aggiornato ai nuovi standard del digitale terrestre.

Un altro modello a LED, che interessa però questa volta il settore in crescita della Smart TV è Samsung UE32J5200. Questo televisore è davvero di ottimo livello, non solo in rapporto al prezzo, che non raggiunge neanche i 300 euro, ma anche perché rispetta parametri di tutto rispetto: connessione wifi integrata, porta USB, HDMI, Slot Common interface Plus (CI+), supporto al digitale terrestre di nuova generazione. Lo Schermo a LED da 32″ è in risoluzione Full HD.

Tv LED marca LG

Lg 24MT48VF-PZ è una delle Tv a LED più economiche e convenienti in termini di qualità/prezzo. Naturalmente, per poter disporre di un prezzo così allettante, difetta di qualche caratteristica. La risoluzione non è Full HD ma solo HD. Come ingressi è dotata dello stretto necessario (HDMI, USB) e non ha funzionalità smart. In compenso, si pone in linea con lo standard più aggiornato del digitale terrestre ed è munita di DVB-S2 per la sintonizzazione con il segnale satellitare. E’ utilizzabile sia come televisore che come monitor per computer.

Smart Tv marca Sharp

Sharp 40CFG6242E è una Smart Tv da 40″. Il display è a LED con risoluzione Full HD. Con il processore ACE PRO e l’Active Motion 200 ottiene un’eccellente riproduzione delle immagini, che appaiono fluide e naturali. Il dispositivo è dotato di opzioni interessanti: Wi-Fi integrato e accesso a popolari app come Netflix e Youtube. La serie G6242 è equipaggiata con altoparlanti integrati Harman Kardon che garantiscono un’esperienza sonora di livello quasi cinematografico.

Smart Tv Panasonic

Panasonic Viera X-49EX600E si tratta di un modello Smart TV ultima generazione, dotato di caratteristiche e funzioni molto interessanti. E’ parte della gamma di prodotti Viera, studiati appositamente dalla Panasonic per replicare in casa l’esperienza cinematografica: colori naturali, oggetti più solidi e tridimensionali, maggiore profondità delle immagini. Lo schermo misura 49″, con risoluzione 4K Ultra HD.

Scritto da Alessandro Buccini
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rinascimento: capi di abbigliamento donna must have

Centro Distribuzione Moda Mazzorato

Leggi anche
  • PrivaliaPrivalia: che cos’è e come funziona

    Particolari del sito: risparmio con la velocità dell’acquisto e facilità negli annullamenti degli ordini.

  • reso onlineQuali sono i metodi di pagamento accettati su Yoox?

    In tantissimi amano fare shopping su Yoox, scopriamo quali sono i possibili metodi di pagamento su questo sito

  • capi d'abbigliamentoCome vendere su Farfetch in maniera semplice

    Come vendere su Farfetch: il primo sito a livello mondiale che promuove la vendita e l’acquisto di articoli di lusso

  • 
    Loading...
  • Come funziona YooxAcquistare su Yoox: tutto quello che c’è da sapere

    Yoox è un e-commerce online, che è riuscita ad affermarsi grazie alla grande varietà di articoli che mette in vendita. Acquistare su Yoox

  • pigiamiPigiami leggeri da uomo: i modelli migliori

    I pigiami da uomo sono di vari modelli che si differenziano in base al colore, la fantasia e anche il tessuto adatto.

Contents.media