Notizie.it logo

Tablet con tastiera: guida completa all’ acquisto

tablet con tastiera

Una panoramica completa dei migliori tablet con tastiera sul mercato. Una guida all'acquisto di un prodotto in grado di combinare versatilità del tablet e capacità del notebook

Tablet con tastiera: come sceglierlo

Tablet con tastiera che passione! Combinare il touch del display del tablet e il potenziale di un notebook è davvero un’idea vincente. Sul mercato, tutte le marche migliori del settore si stanno dando battaglia, lanciando modelli sempre più innovativi. Scegliere il tablet con tastiera più adatto alle nostre esigenze non è semplice. Occorre valutare bene quali sono le nostre necessità e aspettative, l’uso che vogliamo farne. Fare chiarezza prima di effettuare un acquisto è un processo importante per la nostra soddisfazione. Questa guida all’acquisto fornisce una panoramica completa sui prodotti più interessanti, evidenziandone caratteristiche, specificità, pregi e difetti. Con l’obiettivo di orientare al meglio la nostra scelta.

Prima di esaminare i vari modelli di tablet con tastiera, entriamo in confidenza con l’oggetto in questione.

Va subito detto che esistono due categorie di prodotti: i 2-in-1 e i convertibili. I 2-in-1 sono tablet con tastiera staccabile. Sono indicati per chi preferisce usare la modalità tablet, disponendo all’occorrenza di una tastiera. I convertibili sono, invece, dei notebook con schermo display touch. La tastiera non è staccabile ma lo schermo può roteare fino a ripiegarsi su di essa, ottenendo una sorta di tablet. Questa scelta è la più giusta per chi fa un uso prevalente della modalità notebook, virando al tablet solo occasionalmente.

Come si usa

I tablet 2-in-1 possono avere vari tipi di tastiere. Le tipologie più diffuse sono le cover con tastiera e le basi con tastiera. Le prime sono leggerissime e flessibili, ideali per quando si va in giro, ma un po’ scomode da utilizzare.

Le altre sono meno duttili e più voluminose e non si possono ripiegare come le cover. Il loro uso è però molto agevole, comodo quanto scrivere su un notebook. Gran parte delle tastiere dei 2-in-1 funzionano in associazione solo con il loro tablet. Occorre anche ricordare che in alcuni casi sono vendute a parte. Un dato da tener presente al momento dell’acquisto in quanto sottintende un costo ulteriore.

I notebook convertibili hanno lo schermo collegato alla tastiera da cerniere flessibili. Queste permettono allo schermo di roteare fino a 360°, sovrapponendolo alla tastiera, a mò di tablet. L’effetto che si ottiene è quello di un tablet particolarmente spesso. Rispetto a un computer portatile ha il vantaggio di favorire una visione più comoda di una immagine o un testo.

Oltre la tablet, il display dei convertibili con roteazione può essere collocato in in altre posizioni: laptop, stand, a tenda. Nei convertibili l’hardware è collocato sotto la tastiera, così come nei notebook tradizionali, assicurando, generalmente, prestazioni simili e affidabili.

Migliori marche e modelli

Fatta chiarezza su come scegliere e modalità d’uso dei tablet con tastiera, vediamo i prodotti più interessanti disponibili sul mercato.

Acer Aspire Switch 10E è un 2-in-1, dal prezzo decisamente contenuto. E’ composto da due parti divisibili, display touch e case con tastiera. Tramite il sistema Acer Snap Hinge, la tastiera si aggangia magneticamente al display. Soluzione ottimale che evita i problemi di deterioramento riscontrati nei più consueti innesti a gancio. Punto di forza di questo tablet con tastiera è la sua autonomia, con ottime performance di durata.

E’ equipaggiato con il sistema operativo Windows 10. Può crearsi così qualche problema con l’ottimizzazione di alcune app in modalità touch-screen, che non rientra esattamente nel DNA originario di Windows. Il processore Intel Atom X5 non brilla per potenza ma, visto il prezzo, non si può pretendere di più. Nella fascia economica, questo prodotto può essere considerato la scelta migliore.

Lenovo Yoga 900 è la punta di diamante, per quanto riguarda i convertibili, dell’azienda cinese sempre più in ascesa nel mercato. Questo prodotto è sottilissimo, il più sottile al mondo con soli 14,9 cm di spessore e un peso di 1,29 kg. Yoga 900 è la soluzione ideale per chi viaggia e non vuole separarsi dal suo notebook. L’idea della cerniera a cintura d’orologio permette con semplicità il suo utilizzo in quattro diverse posizioni: laptop, a tenda, stand, tablet.

Dotato di un potente processore Intel Core, viaggia sul sistema operativo Windows 10 con pregi e difetti già illustrati. Il display LCD IPS da 13,3″ con risoluzione Quad HD+ garantisce immagini di qualità straordinaria.

Microsoft Surface Pro 2017 è la scelta giusta per chi vuole affidarsi a un’azienda di sicura affidabilità. La linea Surface Pro con l’aggiornamento del 2017 è arrivata alla sua quinta edizione. Il 2-in-1 si presenta con un design elegante e raffinato e denota una forte attenzione per i dettagli, anche minimi. Pesa pochissimo, 766 grammi, con uno spessore di soli 8,5 millimetri. La cerniera che regola il kickstand si apre fino a 165°, facilitando notevolmente la scrittura. Il display LCD IPS da 12,3″ con risoluzione 2736×1824 è di ottima qualità. La conferma che il Surface è un prodotto con prestazioni molto alte rispetto a un classico tablet. Delude un po’ l’autonomia, che non rispecchia le aspettative. La Surface Pen e la tastiera rivestita in alcantara sono vendute separatamente, facendo lievitare ulteriormente il prezzo finale d’acquisto.

Apple iPad Pro è disponibile in due versioni: con il display da 10,5″ e da 12,9″. A parte peso e dimensioni, hanno caratteristiche simili. Naturalmente, considerato il prestigio della marca, ogni sua componente è al top della categoria. E’ la soluzione migliore per chi è abituato ad utilizzare computer della Apple e non riesce a distaccarsene. Il sistema operativo è iOS che, come nella tradizione della casa, presenta molti vantaggi e qualche limitazione. Per quanto riguarda i primi, è quasi del tutto immune da minacce di malware e virus. Tra i difetti c’è, invece, l’impossibilità di caricare app al di fuori di quelle proposte dall’App Store. Per avere un vero tablet con tastiera occorre acquistare la Smart Keyboard (disponibile per entrambe le dimensioni) e l’App Pencil. Come con il Surface della Microsoft, il prezzo finale di acquisto aumenta in maniera considerevole.

Huawei Matebook è il prodotto con cui la marca cinese si è lanciata sul mercato 2-in-1. In generale, questo 2-in-1 ha ottime prestazioni ed è disponibile sul mercato con varie configurazioni hardware. Lo storage da 128, 256 o 512 su SSD non è espandibile. Viaggia sul sistema operativo Windows 10 ed è equipaggiato con una fotocamera di tutto rispetto da 5MP. Il display da 12″ ha una risoluzione di 2160×1440. L’ibrido della Huawei è commercializzato con cover-tastiera e penna di serie incluse.

Samsung Galaxy Book è il 2-in-1 del colosso sudcoreano. Disponibile in più versioni, anche come grandezza di schermo, da 10,6″ e 12″. Come caratteristiche si posiziona nella gamma top dei 2-in-1 che utilizzano il sistema operativo Windows 10. La cover-tastiera è inclusa nel prezzo, a differenza della S-pen che va invece acquistata separatemente. Sul fronte convertibili, la migliore proposta Samsung è il Chromebook Pro, dotato di uno spessore di appena 12,9″, basato sul nuovo sistema operativo ChromeOS.

© Riproduzione riservata

1
Scrivi un commento

1000
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
0 Commentatori
più recenti più vecchi
Alla ricerca del Kindle perfetto. Guida all'acquisto

[…] che grazie al cloud Kobo, fa in modo che si possano leggere i propri libri anche dal tablet o dallo smartphone senza perdere il segno anche cambiando il dispositivo. La risoluzione dello […]

Leggi anche
Leggi anche