Notizie.it logo

Le migliori console di gioco da acquistare

Le migliori console di gioco da acquistare

Quando si parla di console di gioco è importante comprendere quali sono le migliori marche da acquistare. Da Nintendo a Sony, da Microsoft a Nvidia.

Gli appassionati del genere passano ore intere a giocare incollati alla loro tanto amata console di gioco. Il tempo libero degli amanti dei videogames passa spensierato davanti allo schermo. I protagonisti non fanno parte di una fascia d’età precisa. Ci sono infatti giovani e adulti che s’impegnano nel videogiocare, passando i livelli dei vari games del momento.

Quando ci addentriamo nella materia per scegliere la console adatta di gioco da acquistare il tema si può approfondire. Numeroso infatti il ventaglio presente sul mercato. La soluzione migliore però resta quella di optare per la console con cui giocare adeguata alle esigenze dell’utente. Le offerte sono moltissime, come già anticipato. Una guida su come scegliere quella giusta può essere utile per effettuare un buon acquisto, attraverso le piattaforme, come Amazon.

Questa è una panoramica che potrebbe ampliarsi ancora ulteriormente.

Il settore dei videogames è in continua evoluzione. Le tecnologie avanzano. Le idee si affinano sempre di più da parte delle aziende del settore che cercano di attirare l’attenzione con nuovi prodotti.

Console di gioco: come sceglierla

Prima di tutto è necessario comprendere quali sono i giochi che la console in questione può supportare. Un metodo semplice, ma efficace, per evitare di avere brutte sorprese in un secondo momento, successivo all’acquisto. Partendo da qui selezioniamo la console di gioco andando a scoprire quali titoli sono proposti e cosa in concreto viene mette a disposizione. Questo il metodo più efficace, vista l’ampia gamma che oggi il mercato dei videogames propone ai suoi utenti.

Funzioni

Un altro importante passo da effettuare prima di comprare la nostra console di gioco è comprendere un po’ più a fondo le sue funzioni generali e principali.

Essenziale fase per snocciolare bene il nostro accessorio da gioco. Storicamente la prima console nacque nel 1972; fu prodotta dalla Magnavox Odyssey e venduta inizialmente negli Stati Uniti, anche se già nei primi Anni Sessanta fu ideata da Ralph Baer, con lo studio di numerosi prototipi. Fu considerato il padre dei videogiochi. All’epoca aveva 45 anni.

Nel 1975 il successo e la notorietà della console arrivò attraverso il gioco di Pong. All’inizio era una semplice scatola di legno marrone a forma di rettangolo con due controller collegati, a batteria e con funzione analogica. Si chiamava BrownBox. Capiamo così quanto la tecnologia nel settore si è evoluta fino ai giorni nostri. Negli Anni Ottanta si diffusero aziende di marche prestigiose, contribuirono alla commercializzazione delle console.

Sempre migliori e sempre più potenti nelle loro funzionalità. Il boom arrivò con i computer casalinghi, firmati da Atari, Sega e Nintendo, che diedero il via al successo delle console di gioco.

Arrivando fino ai tempi moderni sono state prodotte quasi un centinaio di console, passate tra le mani di ragazzini e di tutti coloro che hanno amato e continuano ad amare questo tipo di hobby. Questi gioiellini sono stati provati, studiati e poi prodotti per migliorare sempre di più il gioco. Le console, che non sono altro che un computer specializzato in videogiochi, composto da una scheda grafica in grado di interfacciarsi con la televisione e una scheda sonora per riprodurre suoni e musica.

Riferendoci ai prodotti recenti queste console di gioco hanno numerose funzioni.

Resta poi l’abilità del giocatore di riuscire a sfruttare al meglio tutte le funzionalità possibili. La destrezza e la rapidità dell’utente sono fondamentali. Una console ha una tecnologia semplice e accessibile a tutti. Non ha molti cavi e cavetti, ma è dotato della connessione alla tv, o allo stereo e dell’alimentazione. La console non ha driver da aggiornare o memoria da configurare; tutto è predisposto e molto semplice, senza alcun sistema operativo. Non resta che scegliere i modelli migliori e più consigliati presenti sul mercato e iniziare a giocare, giocare e giocare.

Migliori marche

Partiamo da Sony. L’azienda conosciuta per aver creato e realizzato la Play Station. La casa di produzione internazionale che, insieme alla Nintendo, è stata in grado di diffondere in modo globale il gioco a livello domestico.

Sony continua il suo viaggio sfornando le nuove generazioni di console e puntando sempre più in alto. La nuova PS4 presenta un’architettura simile a un computer. E’ la quarta generazione di casa Sony. Le vendite in tal senso sono a grandi numeri. La console è stata prodotto in oltre 40 milioni di esemplari. Nonostante sia stata creata nel novembre del 2013 non demorde. Anzi.

Tra i giochi ideati per la PS4 troviamo Horizon Zero Dawn, Gran Turismo Sport, Detroit e Days Gone. Tanto per citarne alcuni. Tra gli altri modelli troviamo la console PS4 Slim, più recente, del 2016. Meno ingombrante e quindi anche più sottile, con i suoi trentanove millimetri contro la precedente di 59 mm.

Passiamo ora a un’altra marca di console da gioco. Parliamo in questo caso di Microsoft. Sinonimo in questo caso della Xbox. Una line-up datata 2001 negli Stati Uniti e arrivata in Italia l’anno successivo. Tra le migliori console firmate da Microsoft da citare sicuramente il modello Xbox One. Stesso standard di PS4 per quanto riguardo il suo hardware. Tra i migliori controller gaming esistenti. Il modello esaminato non si può considerare solo una console di gioco, ma è una vera macchina di intrattenimento a tutti gli effetti.

Tocca ora passare in rassegna un’altra marca di rilievo nel mondo dei videogames. Stiamo parlando di Nintendo. Nel tempo il marchio ha giocato un ruolo fondamentale per il lancio delle console di gioco domestiche. Tra i prodotti più conosciuti si possono citare il Nintendo 64, il Game Boy e il Nintendo Wii. Il colosso nipponico deve la sua fama e il suo successo a questo tipo di produzione lanciata in tutto il mondo. Tra le console ibride della casa nipponica da ricordare la Nintendo Switch. Uscita a marzo 2017, è l’evoluzione del modello Wii U, portatile e facile da utilizzare.

Infine raccontiamo anche qualcosa su Nvidia, legata a Tegra. L’azienda ha messo sul mercato una console portatile, due tablet da usare per il gaming e una console di tipo domestico. Quest’ultima caratterizzata da una televisione Android a bordo. La console Nvidia Shield Android è composta da due versioni. Una uscita nell’anno 2015, in Italia dal 2016, dal peso veramente basso. L’altra chiamata Nvidia Shield Android 2017, il nuovo modello.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche