Pedicure: 5 consigli per il fai da te

pedicure: 5 consigli per il fai da te

Tutte noi prediligiamo la cura delle mani a quelle dei piedi. Ma è giusto dedicarsi anche una pedicure per non tralasciare che anche il benessere e l’estetica dei nostri piedi sono importanti. Vediamo insieme i principali procedimenti da tenere presente.

Pedicure fai da te

Per fare una pedicure al top possiamo iniziare con un rilassante pediluvio per rigenerare la pelle dei nostri piedi. I piedi, è bene che sappiate che riflettono tutti gli organi del nostro nostro organismo. Quindi, se riusciamo a fare un buon pediluvio, è come se ci prendessimo cura di tutto il corpo. L’esempio più classico è quello di munirvi di una bacinella, riempirla d’acqua calda e immergere i piedi fino alle caviglie, aggiungendo anche del sale grosso. Dopo una giornata stressante e pesante, il pediluvio è in grado di rilassare i muscoli dei piedi e delle gambe e di favorire un senso di benessere all’intero organismo.

Questa tecnica può essere effettuata in ogni momento, anche se il top sarebbe farlo la sera perché ci libera dalle tensioni pomeridiane e fa in modo di donarci sonni tranquilli e leggeri.

Il metodo più comune è quello di adottare acqua calda e sale grosso, ma possiamo farlo tranquillamente anche con altri ingredienti come ad esempio acqua e aceto, acqua e bicarbonato oppure con oli essenziali, o anche con acqua fredda per riattivare la circolazione.

Un’altro trattamento molto efficace che vediamo in quasi tutte le SPA è il pediluvio caldo-freddo alternato, anch’esso ottimo per la circolazione perché il calore riesce a dilatare i vasi sanguigni, mentre il freddo li restringe. In questo caso è bene munirci di due recipienti, uno con acqua calda e l’altro con acqua fredda in modo da alternare. L’immersione in acqua calda deve durare al massimo 5 minuti, mentre quello in acqua fredda, due o tre minuti.

Attenzione a calli e duroni

Il pediluvio è anche essenziale per la guarigione di calli e duroni. Essi sono aree ispessite della pelle che si formano quando si ha subito uno sforzo eccessivo o una pressione ai piedi, anche se possono venire anche sulle mani.

Sono fastidiosi soprattutto quando si cammina perché il poggiare il piede a terra quando si hanno calli e duroni può fare male. Comunque si riesce ad eliminarli più facilmente grazie a un pediluvio perché riesce ad ammorbidire la pelle e lo strato che si è ispessito.

Come togliere le cuticole

Una volta effettuato il pediluvio, facciamo in modo di asciugare i piedi con un asciugamano. Le cuticole sono la parte secca che si forma intorno alle unghie che serve a proteggere la zona dai batteri e dallo sporco. Se queste però non vengono mai ammorbidite e spinte in dentro, risultano essere poco estetiche e difficili da togliere perché si allungano sempre di più. Il pediluvio è ottimo per renderle morbide. In seguito a questo procedimento è bene utilizzare un bastoncino di legno per rimetterle al loro posto e spingerle in dentro. Non è bene toglierle o tirarle perché potrebbero infettare l’unghia. Diciamo che quindi riposizionare le cuticole al loro posto è prevalentemente un fattore estetico e di buon gusto.

Smalto per unghie

Per quanto riguarda il tipo di smalto da mettere, ovviamente il gusto è puramente personale.

Nel 2017 è andato molto di moda il colore rosso intenso su sandali scuri. Poi ovviamente oltre al fatto di scegliere il colore per gusto personale possiamo ragionare anche sul fatto delle stagioni. Se è estate i colori caldi e vivaci come il giallo o l’arancione, ovviamente sono più di tendenza rispetto a colori più scuri e sobri dell’inverno. Nel periodo autunnale possiamo scegliere un bordeux-marrone che potrebbe rispecchiare i colori delle foglie della stagione. Oppure in inverno possiamo scegliere un grigio o comunque un colore scuro. In primavera è molto carino scegliere un rosa pastello o un azzurro chiaro.

Crema piedi

La crema piedi è il segreto da dedicare ai piedi affaticati e stanchi. È in grado di dar sollievo a piedi e caviglie gonfie, rinfresca l’epidermide tenuta per molte ore coperta senza respirare ed è il miglior modo per idratare la pelle. Il momento migliore per applicare la crema è la sera, prima di andare a dormire.

Ovviamente, come tutto ciò che è in commercio, ci sono diversi generi di crema a seconda del nostro interesse. Se si desidera un effetto rinfrescante e decongestionante è bene scegliere una crema con estratti di mentolo, canfora ed eucalipto, che aiutano ad eliminare i cattivi odori e a mantenere la pelle asciutta.

Per mantenere la pelle morbida e prevenire indurimenti e callosità è ideale l’estratto di stella alpina. Se si vuole tonificare e riposare la pelle sono consigliati creme piedi che contengano estratti di ippocastano e lavanda. Per un effetto emolliente prodotti con estratti di camomilla e calendula. Per problemi di sudorazione eccessiva si può utilizzare il borotalco, ancora meglio quello profumato al mentolo. L’applicazione della crema avviene partendo dalla pianta del piede fino ad arrivare alle dita. Bisogna fare movimenti circolari e decisi e insistere prevalentemente sulla zona dei talloni dove la pelle solitamente è più screpolata. Nel giro di poco tempo i vostri piedi risulteranno più vigorosi, forti e anche migliori da mostrare con infradito e sandaletti.

Leggi anche
  • Bottega-Verde1Weekend pazzo da Bottega verdeOrmai sono anni che compro da Botteva verde, sia on line, che nei negozi. Ma aspetto sempre che mi arrivi una qualche offerta, via posta o ...