Le migliori marche e i prezzi per il tuo nuovo tapis roulant

tapis roulant

Diverse aziende costruiscono un vero e proprio impero grazie alla vendita dei tapis roulant. Si tratta di un oggetto del desiderio che milioni di persone vorrebbero avere sempre a portata di mano in ogni luogo. Palestre, centri wellness, hotel e tanti altri luoghi si sono attrezzati al meglio, nel corso degli anni, per favorire i propri clienti. L’attività sul tappeto permette a chi ne fa uso di fare del movimento in base alle diverse impostazioni delle quali è dotato ogni singolo strumento. Corsa in salita, camminata a passo svelto e allunghi al massimo livello di inclinazione sono soltanto alcune delle tante varianti proposte. Il tapis roulant può essere definito come il migliore attrezzo aerobico presente attualmente sul fronte del mercato. Esso, oltre ad essere uno strumento completo, permette di stimolare diverse fasce muscolari e il sistema cardiorespiratorio. A quest’ultimo proposito esistono in dotazione delle magliette per controllare i battiti e degli strumenti come il frequenzimetro.

È decisivo, in ogni caso, non farsi abbindolare dagli accessori del tipo lettore multimediale incorporato oppure la connessione wi-fi.

È utile, invece, conoscere le caratteristiche principali del prodotto, il marchio, il valore economico e la programmazione interna. Solo proseguendo su questa lunghezza d’onda si eviterà l’acquisto di un prodotto poco consono, rispetto all’utilizzo, e con elementi assolutamente non idonei sotto il profilo del rendimento. In una prima fase, quella del sondaggio sui relativi prodotti, l’elemento cardine sarà selezionare gli strumenti più vicini al proprio budget. Successivamente si potrà valutare l’ampia gamma dei tapis roulant, e dei vari brand proposti, sul mercato a livello mondiale.

La qualità dei vari marchi

Vantano le migliori recensioni in assoluto, e questo è motivo di orgoglio per l’Italia, gli strumenti relativi alla Technogym. L’azienda di Cesena è da oltre trent’anni leader nel settore. Essa offre una serie di tapis roulant adatti per quasi tutte le disponibilità economiche. Il marchio emiliano abbina il comfort con la tecnologia adattandosi ai luoghi e alla varietà di allenamenti da attuare.

Il tappeto è dotato del cosiddetto “Fast Track Control”, sistema che ne permette di regolare, in maniera naturale, la pendenza e la velocità oltre ad una superficie che si adatta alla modalità di corsa del singolo.

La Technogym fa della tecnologia un suo punto di forza. Ciò è possibile notarlo grazie alla realizzazione di un’app dedicata al movimento dal nome MYRUN App. Questa applicazione permette di creare programmi di allenamento in ottica personalizzata. Essi variano in base alla propria forma fisica e agli obiettivi che ogni singolo si prefigge di raggiungere. È possibile scaricare l’app sullo smartphone o sul tablet. Dopo questo processo sarà sufficiente posizionare il supporto sopra lo schermo del Myrun Technogym in modo tale da iniziare l’allenamento programmato. Grazie all’indice running rate, inoltre, si potrà migliorare ogni giorno la propria tecnica di corsa.

Importante produzione targata Italia

Un’altra linea importante nel mondo del cardio è sicuramente quella che si rifà alla Life Fitness.

Si tratta di una casa produttrice che fa del Made in Italy il proprio marchio di fabbrica. Dal 1991 sono stati prodotti qualcosa come 500 mila attrezzi del brand sopra indicato. Da segnalare il sistema di ammortizzazione FlexDeck che riduce l’impatto e permette di eseguire un allenamento cardio in totale sicurezza.

La Everfit, “costola” della casa madre Garlando, è da sempre attiva in questo settore teso al rinnovamento e all’innovazione. Esso è famoso, tra l’altro, per aver dato vita ai calciobalilla, i biliardi, i ping pong e gli air hockey. Il marchio è conosciuto a livello europeo e dispone di un grande seguito, nel mondo del cosiddetto allenamento casalingo, creato per soddisfare un pubblico sempre più esigente. I prodotti firmati Garlando offrono un connubio tra qualità dei materiali e certezza di vivere con tranquillità la propria attività fisica. Anche un marchio come quello della Diadora ha intrapreso da tempo la produzione dei tapis roulant.

Una vasta gamma per l’azienda italiana che tenta di acquisire un mercato sempre più competitivo com’è quello del fitness.

La Proform, invece, suddivide i tappeti in diverse categorie. Si va dalla Serie Benessere a quella Performance, dalle Premier e Power alla CST. Prodotti diversificati ma alla stesso tempo funzionali per il movimento da attuare. Una vasta gamma sulla quale poter contare, e quindi scegliere, in base alle esigenze del singolo.

Il fattore economico

Per quanto riguarda l’oggetto da acquistare è bene sottolineare una cosa molto importante. La scelta del tapis roulant dipende, in maniera decisiva, rispetto all’uso e al luogo nel quale procedere con l’attività fisica. Nel caso di una palestra è bene acquistare un modello dotato di standard di sicurezza e di una forte stabilità. Ciò è fondamentale visto l’uso quotidiano attuato dalle decine di persone. In ottica acquisti, per l’utilizzo nella propria dimora, la sicurezza è pur sempre importante ma ciò è determinato in maniera diversa: questo avviene perché a farne uso si è in pochi.

Acquistare un tapis roulant è possibile per tutte le tasche. È lecito, però, scegliere in maniera oculata e nei giusti ranghi in base al rapporto qualità-prezzo.

Rispetto alle case produttrici elencate, la Technogym propone dei modelli che vanno dai 3000 euro circa, vedi il Myrum, sino ai 12750 del Run Personal. Si tratta, in questo caso, di una gamma di prodotti dalla qualità superiore ben intuibile dal valore economico. La Life Fitness può partire da quota 2000 per un nastro trasportatore pieghevole sino a raggiungere la cifra di 15 mila euro per un 95T Discover SE. Molto più economici, che non equivale a dire di scarsa qualità, sono i prodotti della gamma Domyos targati Decathlon. Servono quasi 1000 euro per acquistare un modello Intense Run, 279 per quello Walk, 399 per il Jog e 599 per l’Energy Run.

Anche l’Intergym offre un’ampia gamma di prodotti idonea per le possibilità economiche dei futuri acquirenti. Si va dai 349 euro per il modello S-12 passando ai 549 per il Toorx Trx Smart Compact, ai 1090 per l’XT 800 HRC e ai 2390 euro per il Sole Fitness TT8.

Le caratteristiche da valutare e le motivazioni sulla scelta

La gamma di prodotti elencata, una piccola parte rispetto all’offerta proposta globalmente, può offrire ampia scelta in merito. Decidere di comperare un tapis roulant per un palestra è cosa ben diversa dal propendere verso un prodotto da utilizzare in casa propria. Per poter fare la scelta giusta è fondamentale seguire alcune regole che permetteranno di acquistare il prodotto più adatto.

In primis devono essere analizzate le dimensioni oltre alle caratteristiche della persona che lo andrà ad utilizzare. A ciò si aggiunge la lunghezza del nastro di corsa. Questo dato indica la superficie sulla quale chi si allena potrà camminare e/o correre. Le dimensioni minime sono stabilite dalla Direttiva Macchine Europea 957/6 e corrispondono a 40 cm di larghezza e 120 di lunghezza. Per larghezza del nastro si intende lo spazio utile per effettuare la corsa. Qualora i parametri non dovessero rispecchiare le cifre appena elencate, il prodotto potrebbe essere causa di cadute e di infortuni. Questi confronti numerici vanno rapportati anche all’altezza del soggetto. Una persona alta tra i 170 e i 190 cm avrà bisogno di un nastro leggermente più lungo rispetto allo standard. Le cifre oscillano tra i 140 e i 150 centimetri durante una fase di corsa che supera i 14 km/h.

Altri fattori importanti

Altro elemento importante è il motore che permette al tappeto di muoversi. Esso ha una diversa potenza a seconda della tipologia di strumento acquistato. Quello per uso domestico, almeno nella maggior parte dei casi, è equipaggiato da un motore a corrente continua. La cosa è ben diversa con i tapis roulant professionali che, invece, usufruiscono della corrente alternata. La potenza del motore aumenta in base alla tempistica di utilizzo dello stesso e al peso corporeo. Un altro fattore da prendere in considerazione è la percentuale di inclinazione, in genere giunge sino a quota 15, e le varie modalità di allenamento. A ciò si aggiungono il sistema di ammortizzazione, il marchio e i programmi.

Piccoli consigli per un corretto movimento sul tapis roulant

Il tappeto scorrevole serve come sostituto, o come elemento aggiuntivo, per un movimento salutare. A differenza della corsa standard il lavoro da svolgere è più facilitato, in maniera anche importante, per diverse motivazioni. Innanzitutto chi corre sul tapis roulant deve solamente opporsi alla direzione del nastro. La corsa su strada, o in altre situazioni ambientali, è completamente diversa rispetto a quella effettuata sul tappeto elastico. Mancando la spinta in avanti si lavora maggiormente sui quadricipiti onde evitare il contatto con il nastro. In questo caso un maggiore movimento sollecita il lavoro di alcune parti del corpo tra cui spicca, ad esempio, il muscolo tibiale anteriore.

Durante l’esercizio è cosa gradita mantenere una posizione eretta rivolgendo lo sguardo in avanti. Onde evitare cadute è importante, ma non del tutto, avere davanti ai propri occhi uno specchio o qualcosa che comunque rifletta la propria immagine. Ciò permetterà a chi si allena di correggere i propri errori durante la fase della camminata o della corsa. A questo va aggiunta una costante idratazione. Sul finire dell’esercitazione rilassare i muscoli con una camminata a passo lento seguita da un’attività di stretching a terra.

Leggi anche
Pentola Swiss Home
23/11/2017 0
Cucinare è un’attività che spesso si rivela essenziale, specialmente se si abita da soli. ...