Quale hoverboard scegliere? Guida all’acquisto

hoverboard

Come scegliere un hoverboard

L’hoverboard è diventato famoso con il film di Ritorno al Futuro. Nella saga firmata dal regista Robert Zemeckis era una sorta di skateboard che fluttuava sospeso a pochi centimetri dal suolo grazie alla forza magnetica. Da qualche tempo è apparso nelle nostre città un oggetto molto simile all’invenzione del film. Non a caso ha preso lo stesso nome, hoverboard, Non è una macchina volante ma poco ci manca. E’ sicuramente un mezzo di trasporto dall’aspetto avveniristico, che sembra provenire per davvero da un futuro misterioso.

L’hoverboard, in realtà, è un dispositivo molto simile a un altro mezzo di trasporto piuttosto popolare, il segway. La differenza tra i due salta subito all’occhio. Il segway è dotato di un manubrio, l’hoverboard no. Il funzionamento è invece analogo. Entrambi vengono azionati attraverso un sensore di peso collocato sotto la tavoletta dove poggiano i piedi. L’hoverboard come il segway è dunque una tavola biciclica dotata di una batteria.

Gli hoverboard sono dispositivi progettati per la mobilità delle persone soprattutto all’interno delle città in un contesto urbano.

Con questo mezzo di trasporto gli spostamenti si effettuano a una maggiore velocità rispetto all’andare a piedi. Essendo un dispositivo elettrico non richiede sforzo fisico. Per azionare un hoverboard basta poggiare entrambi i piedi sulle pedane della tavola e inclinarsi in avanti. Quando si vuol decelerare occorre inclinarsi all’indietro. Per andare verso destra o sinistra bisogna fare pressione con i rispettivi piedi. Facile vero? Sembra davvero di essere davanti a una grande idea per muoversi in modo pratico, ecologico e senza alcuna fatica.

Prima di avventurarsi nell’acquisto, va ricordato però che in Italia l’uso degli hoverboard non è al momento regolamentato dal codice della strada. La loro circolazione è, dunque, permessa solo all’interno di spazi privati. Tuttavia, considerando la rapida diffusione, è molto probabile che presto sarà diramata una regolamentazione per il loro utilizzo negli spazi pubblici. Al momento dell’acquisto di un hoverboard bisogna verificare che l’apparecchio sia certificato come prodotto conforme agli standard di sicurezza vigenti.

In Europa e negli USA questa certificazione è riconoscibile con la sigla UL 2272.

Specialmente dentro i grandi centri commerciali, vediamo spesso bambini alla guida di questo mezzo. In effetti, pur sembrando un giocattolone avveniristico, l’hoverboard, specialmente a certe velocità, può presentare qualche rischio. Sarebbe opportuno, quindi, sconsigliarne l’utilizzo a bambini di età inferiore a 12 anni. A proposito di velocità, questa può variare a seconda del peso della persona che lo sta utilizzando. Un altro fattore che incide sulla velocità è determinato dalla potenza dei due motori con cui è equipaggiato che, in genere, oscilla tra i 250 e i 350 watt. La gran parte dei dispositivi in commercio raggiungono una velocità massima tra i 10 e i 20 km/h. Un po’ di più che camminare a passo svelto. Non molto meno della media di un’automobile nell’ora di punta del traffico urbano.

Che marca scegliere

L’hoverboard è un prodotto di recentissima affermazione sul mercato.

Il rischio di acquistare un prodotto scadente e poco sicuro è molto forte. La scelta giusta da compiere è, quindi, rivolgersi a un marchio affidabile. Una marca che sia in grado di garantire anche l’assistenza cliente e una facile reperibilità dei pezzi di ricambi. Tuttavia, occorre constatare che le marche produttrici di hoverboard, al momento, non sono molto conosciute. Tra le più marche di maggior successo, raggiungendo anche un buon equilibrio qualità prezzo, si segnalano Freeman, Fourel, Razor e Nilox. Per scegliere il miglior hoverboard è bene tenere a mente i seguenti fattori:

  • Autonomia e ricarica
  • Peso massimo sostenibile
  • Motori / velocità
  • Materiali
  • Rivestimento antiscivolo
  • Accessori e funzionalità aggiuntive
  • Rapporto qualità prezzo

Guida all’acquisto

Autonomia e ricarica. I modelli migliori sono quelli dotati di un’autonomia elevata. In questo modo, si potranno percorrere percorrere più chilometri con una sola ricarica. Occorre, quindi, valutare le indicazioni fornite dai costruttori, considerando che può verificarsi qualche piccolo cambiamento di dato in base al peso di chi utilizza il mezzo.

Peso massima sostenibile.

Il peso è uno degli elementi che incide maggiormente sul funzionamento di un hoverboard. Come abbiamo visto, può essere determinante sia per la velocità che per la durata della ricarica della batteria. Gli apparecchi più diffusi sostengono un peso di 100-120 kg, mentre gli hoverboard di ultima generazione riescono a arrivare a 180 kg.

Motori / velocità. I 10-20 km/h rappresentano le migliori velocità oggi raggiungibili da un hoverboard in totale sicurezza. I due motori di cui è dotato un hoverboard, insieme al peso, determinano la velocità che il mezzo può raggiungere. Gli hoverboard in commercio vanno dai 250 watt fino a 350 watt.

Materiali. I materiali che costituiscono un hoverboard (gomme, pedane, componenti elettrici) devono essere di qualità, assicurando buone prestazioni, resistenza al peso e all’usura.

Rivestimento antiscivolo. Il rivestimento antiscivolo deve garantire la massima stabilità del guidatore durante l’utilizzo. E’ fondamentale che questo elemento sia realizzato con materiali di ottima fattura.

Accessori e funzionalità aggiuntive.

La presenza di opzioni aggiuntive sembrare un elemento secondario, non determinante per la decisione di un acquisto. Invece, la dotazione o meno di molti di questi accessori può rivelarsi davvero decisivo. Vediamone alcuni: borsa per trasportare l’apparecchio quando non viene utilizzato; protezioni in gomma per la pedana; caricabatterie; collegamento al proprio smartphone attraverso tecnologia Bluetooth per monitorare distanze compiute, velocità, livello della batteria e altri dati; altoparlanti per ascoltare la musica, sempre grazie alla tecnologia Bluetooth.

Rapporto qualità prezzo. I prodotti molto economici sono da sconsigliare per via dei materiali utilizzati e altri elementi che difettano di qualità. Vanno considerati alla stessa stregua di un giocattolo. Non sono, quindi, in nessun caso utilizzabili come mezzo di trasporto. Per acquistare hoverboard di buona qualità si può spendere poco più di 200 euro. Dai 400 euro in poi, si raggiunge il top della categoria.

In base a queste specifiche, abbiamo individuato una lista con gli attuali migliori modelli di hoverboard sul mercato.

Freeman F10 Hoverboard. Velocità massima di 18 km/h. Autonomia: 20 km di distanza. Certificato UL 2272. Motorino Elettrico Di 250W con batteria Samsung. Sistema di gestione intelligente della batteria, brevettato Freeman, che fornisce una protezione hoverskate-board a più strati. Caricatore.

Nilox Hoverboard Doc. Velocità massima di 1o km/h. Angolo massimo di salita 15° circa. Diametro ruota 6,5. Peso massimo sostenuto 100 kg. Autonomia: 20 km di distanza. Tempo massimo di ricarica:2, 3 ore. Potenza motori: 2x240W. Inclusi nella confezione: borsa, adesivi, protezione in gomma, caricatore.

Nilox Hoverboard Doc con Bluetooth. Velocità massima di 1o km/h. Angolo massimo di salita 15° circa. Diametro ruota 6,5″. Peso massimo sostenuto 100 kg. Autonomia: 20 km di distanza. Tempo massimo di ricarica:2, 3 ore. Potenza motori: 2x350W. Tecnologia Bluetooth. Ascolto musica grazie alla cassa posizionata sotto la pedana. Inclusi nella confezione: borsa, adesivi, protezione in gomma, caricatore.

Fourel SmartBoard 6.5. Casse speaker Bluetooth per ascoltare musica in movimento. Velocità massima di 1o km/h. Angolo massimo di salita 15° circa. Peso massimo sostenuto 120 kg. Potenza motori: 2x250W. Inclusi nella confezione: borsa e adesivi.

Razor Hovertrax 2.0 Hoverboard. Velocità massima di 1o km/h. 60 minuti di durata della batteria in uso continuo. Cellulare Lg litio di alta qualità. Tecnologia Bluetooth. Doppio motore silenzioso con tecnologia sensore giroscopico. Potenza motore: 2x350W. Peso massimo sostenuto 1o0 kg

Evercross Q3 Hoverboard. Autobilanciato. Dotato di LED. Velocità massima di 12 km/h. Diametro ruota 6,5″. Peso massimo sostenuto 100 kg. 3 speed modes. Autonomia: 15 km di distanza. Tempo massimo di ricarica:2, 3 ore. Potenza motori: 2x200W. Inclusi nella confezione: borsa, adesivi, protezione in gomma, caricatore.

Bluefin YH-X1 Monopattino Elettrico. Velocità massima di 1o km/h. Batteria Samsung agli ioni di litio ricaricabile integrata. Certificazione UL e CE. Inclinazione massima: 15 gradi. Doppio motore silenzioso con tecnologia sensore giroscopico. Potenza motore: 2x350W. Peso minimo: 20 kg. Peso massimo sostenuto 1o0 kg.

Riassumiamo.

L’hoverboard è un nuovo mezzo di trasporto che funziona tramite batterie ricaricabili. Presenta diversi vantaggi: non inquina, in quanto non emette gas di scarico, non ha bisogno di stalli di parcheggio, è facile da trasportare in ogni luogo. Tuttavia, al momento attuale, non esiste una regolamentazione che permetta la libera circolazione di questo negli spazi pubblici. Il suo utilizzo è consentito soltanto in spazi privati. Esistono diversi modelli di hoverboard che presentano diverse caratteristiche, per quanto riguarda motori, prestazioni e autonomia.

I modelli più performanti attualmente in commercio raggiungono una velocità massima di 20 km/h e coprono una distanza massima di 20 km. Alcuni modelli sono dotati di tecnologia Bluetooth e possono collegarsi al nostro smartphone e trasmettere musica durante il movimento del mezzo. Per acquistare un hoverboard di buona qualità occorre spendere poco più di 200 euro. Dai 400 euro in su si possono trovare i modelli al top della categoria. Prima di acquistare il vostro hoverboard occorre controllare se è dotato della necessaria certificazione di sicurezza.

Facebook Comment